Random accende i riflettori sul caos dei cimiteri a Palermo | CLICCA E GUARDA IL VIDEO :ilSicilia.it

La soluzione: cremare i resti delle salme per dare nuovi posti alle bare in deposito

Random accende i riflettori sul caos dei cimiteri a Palermo | CLICCA E GUARDA IL VIDEO

di
17 Settembre 2021

CLICCA E GUARDA IL VIDEO

Palermo streaming – seconda puntata di RANDOM la cultura è OnLine, il format in diretta streaming creato e condotto da Ludovico Gippetto, che accende i riflettori  sul caos della città di Palermo che sta attraversando nei cimiteri, con la tragica soglia delle mille bare che si trovano in depositi di fortuna.

Tanti gli spunti su cui soffermarsi, per una futura analisi sull’argomento trattato in diretta con gli ospiti: Milena Gentile, Consigliera Comunale e componente commissione Urbanistica; Gabriele Marchese, già vice Segretario Generale del Comune di Palermo e Comandante della Polizia Municipale e Silvano Urciuoli, Amministratore delegato della Urciuoli Cremazioni Srl di Carpanzano in provincia di Cosenza.

La puntata entra subito in campo, con una temperatura altissima con le denunce di Marchese che, dopo aver fatto una panoramica retroattiva, si chiede come mai un percorso virtuoso nella gestione cimiteriale che stava ottenendo ottimi risultati, sia stato interrotto dal sindaco Orlando che, in un primo momento lo nominava commissario per poi ritornare indietro sui suoi passi.

Interessante l’intervento tecnico di Urciuoli che propone la soluzione di cremare i resti delle salme che hanno già raggiunto la soglia minima dei sei anni, anziché insistere sulle salme che si trovano in depositi di fortuna. Una soluzione che offrirebbe immediatamente numerosi posti per le bare in attesa di un loculo.

Argomento interessante, subito raccolto dalla consigliera Gentile che ha preannunciato di proporlo in Consiglio Comunale per fare applicare tutte quelle condizioni, per rendere il suggerimento una realtà concreta.

Cosa è stato fatto in passato? Come affrontare l’allarme cimiteri? Quali soluzioni proporre alle famiglie che non intendono allontanare le salme dei loro cari dove già riposano altri parenti?

Un nuovo cimitero, progetto reale o semplice utopia? Quale viaggio viene intrapreso per fare una cremazione? Le risposte le troverete nel video integrale del nostro giornale. Random ritornerà ben presto sull’argomento confidando in una risposta in presenza dell’Amministrazione comunale.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La strada ed il pallone

Quanti di voi sono cresciuti giocando per strada, hanno frequentato le scuole pubbliche, dovendo crescere a volta prima del previsto? Cosa oggi hanno imparato e cosa possono consigliare alle nuove generazioni?

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv: tante le novità in arrivo

Terminato o allentato il blocco delle produzioni a causa della pandemia, le nuove stagioni di molte Serie tv (alcune delle quali  attesissime perché conclusive) arriveranno a breve sugli schermi

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin