Rapina violenta a Favignana, due arresti :ilSicilia.it

Gia preso in precedenza un malvivente

Rapina violenta a Favignana, due arresti

di
3 Dicembre 2020

In tre la notte del 10 maggio sono entrati in una villa isolata a Favignana e hanno picchiato e rapinato un anziana di 72 anni. Per quella violenta rapina a settembre i carabinieri avevano arrestato il romeno Boceanu Ionel Boboc, 52 anni nel casertano.

Ma Boboc non era solo, secondo le indagini dei militari che si sono avvalsi dell’ausilio del Ris, nell’abitazione c’erano anche Giovanni Setterini e Alberto Ponzio che sono stati arrestati e portati in carcere in esecuzione di un’ordinanza emessa dal gip di Trapani. Il provvedimento e’ stato eseguito dai carabinieri del nucleo operativo di Roma, dai cinofili di Palermo e carabinieri del nucleo operativo di Trapani. I due sono accusati di rapina pluriaggravata e sequestro di persona aggravato. I tre uomini avevano pianificato il colpo scegliendo come vittima una anziana signora che viveva sola in una villetta completamente isolata in cui Giovanni Setterini in passato aveva svolto dei lavori di giardinaggio.

I tre sono entrati nell’abitazione da una finestra, armati di bastoni e con il volto travisato, sorprendendo nel sonno la vittima che veniva immobilizzata e ripetutamente minacciata dal Boboc mentre gli altri due complici svaligiavano l’abitazione impossessandosi di 5 mila euro in contanti, un orologio Rolex, svariati gioielli per un valore complessivo stimato intorno ai 30 mila euro. Non appena hanno arraffato soldi e gioielli i tre hanno chiuso a chiave nella camera da letto la donna per impedirle di chiamare i soccorsi e garantirsi il tempo necessario alla fuga. Solo per un caso fortuito, il telefono cellulare della vittima si trovava proprio in quella camera poiche’ custodito in una giacca, circostanza che le ha permesso di chiamare i carabinieri di Favignana.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin