Rapinava i negozi del centro storico: fermata giovane palermitana :ilSicilia.it
Palermo

Dagli smartphone, tablet, borse, portafogli, zaini, ai farmaci

Rapinava i negozi del centro storico: fermata giovane palermitana

di
23 Febbraio 2019

La Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari, emessa dal Tribunale di Palermo, a carico di G.V. 24enne palermitana, autrice di numerosi furti e rapine nel centro storico.

Gli agenti hanno intrapreso un’intensa attività info-investigativa che ha posto la parola fine alle scorribande, iniziate a febbraio dello scorso anno e terminate ad ottobre, di una giovane palermitana, diventata ormai lo “spauracchio” di alcuni negozianti del centro storico, ai danni dei quali aveva messo a segno numerosi colpi.

La 24enne, entrava in azione seguendo un copione ormai consolidato ovvero, dopo aver fatto ingresso nell’attività commerciale da depredare, distraeva abilmente la vittima e del tutto indisturbata, “arraffava” tutto ciò che le capitava sottomano: smartphone, tablet, borse, portafogli, zaini, farmaci ecc.

L’input all’attività investigativa è stato dato dal susseguirsi di denunce da parte di  alcuni negozianti, vittime di furti caratterizzati dallo stesso modus operandi nonché da descrizioni similari in ordine all’autrice del reato.

In un caso la giovane, vistasi scoperta ha reagito ferendo la vittima che nel frattempo ha tentato di fermarla.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“È arrivato Zampanò!”

Non posso non constatare che da qualche anno si è dichiarato guerra alla strada. Io sono cresciuto per strada, ho giocato sui marciapiedi, e a pallone per strada perché di certo non sapevo che cosa fosse un campo in erba...
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.