Ravanusa, operazione trasparenza: "Grazie al governo Musumeci soffia un vento nuovo" :ilSicilia.it
Agrigento

L'elogio di Giusi Savarino

Ravanusa, operazione trasparenza: “Grazie al governo Musumeci soffia un vento nuovo”

di
6 Agosto 2019

«Gioiamo tutti per gli investimenti in arrivo su Ravanusa ma purtroppo, ci tocca avviare una “operazione trasparenza” per smascherare vecchi metodi della politica, quella più becera». Lo scrivono in una nota Lina Iacona e Pompeo Savarino, del Gruppo consiliare #DiventeràBellissima Ravanusa (AG).

«Il sindaco Carmelo D’Angelo, infatti – prosegue la nota – vanta come propri, progetti che invece ha ereditato dalle precedenti amministrazioni e che, a causa della lentezza della burocrazia, vedono la luce solamente ora durante la sua sindacatura.  Ed ancora sfugge al Sindaco ciò che non sfugge a nessuno da Agrigento a Palermo, e cioè che Ravanusa gode di una attenzione costante da parte del governo Musumeci, grazie alla presenza e al lavoro di un deputato del nostro territorio: Giusi Savarino. Non è un caso se in un solo anno e mezzo (cioè dall’insediamento del governo Musumeci e dell’onorevole Savarino), sono arrivati i soldi per il consolidamento dell abitato est, finanziamenti per le case popolari, per la scuola, si è sbloccato l’iter e finanziato la realizzazione di un moderno impianto di compostaggio, sono stati finanziati progetti per l’illuminazione pubblica e le compostiere di comunità, per citarne alcuni. 

Vorremmo solo ricordare, inoltre, che se non fosse intervenuta l’on. Savarino, avremmo conferito i rifiuti a Trapani come i Comuni limitrofi, piuttosto che a Gela prima e ad Enna ora, con notevole risparmio per i nostri concittadini.  Ma certo fare sterile propaganda è più facile che collaborare per lo sviluppo di un territorio. 

Invece di sbracciarsi tanto in cerca di medagliette bisognerebbe avere un po’ di onestà intellettuale, virtù di pochi, virtù che riconosciamo invece al Presidente del Consiglio Vito Ciotta, che ha pubblicamente ringraziato per il proprio lavoro il Presidente Musumeci e il Presidente Savarino. 

Ora che grazie al governo Musumeci soffia un vento nuovo, chiediamo massima attenzione alla legalità e alla trasparenza, bisogna stare attenti che questi importanti investimenti non diventino terreno fertile per quella politica, torbida ed affarista che noi quotidianamente combattiamo, o peggio ancora per la mafia. Per questo, vigileremo sulla trasparenza e la legalità degli appalti, per evitare che, invece di opportunità di crescita e sviluppo per Ravanusa, non si trasformino in occasione per arricchire pochi spregiudicati».

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Redazione

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin