Record di visitatori per la "Sagra della vastedda fritta" di Gratteri :ilSicilia.it
Palermo

Più di 7000 visitatori

Record di visitatori per la “Sagra della vastedda fritta” di Gratteri

di
16 Agosto 2018

Si è chiusa con un bilancio decisamente positivo e al di sopra delle aspettative la “Sagra della vastedda fritta di Gratteri.

A visitare il comune delle Madonie durante i tre giorni di concerti, mostre, visite guidate e, naturalmente, degustazioni della vastedda fritta e delle altre tipicità gastronomiche gratteresi sono accorsi oltre 7000 visitatori,un grande risultato ottenuto grazie all’impegno di tutti i volontari della nuova Pro Loco di Gratteri.

Numeri di tutto rispetto per la quarantesima edizione della sagra, che per l’occasione è stata organizzata in versione “Extra Large”: oltre 500 visite guidate che hanno fatto scoprire a visitatori e curiosi i tesori artistici, storici e naturalistici di Gratteri.

A fare da Cicerone sono stati 20 giovanissimi gratteresi, che hanno fatto da guida ai turisti fornendo informazioni in diverse lingue, tra cui inglese e spagnolo. Questi ragazzi saranno premiati dal direttore artistico della sagra, Alessandro Reina, e dagli organizzatori nel corso di una cerimonia che si svolgerà il 26 agosto.

Tra le iniziative, anche un’estemporanea di pittura tra i vicoli del centro storico di Gratteri che ha coinvolto 20 artisti siciliani che hanno realizzato opere ispirate agli scorci del paese; opere che saranno esposte presso il museo civico in una mostra collettiva a partire da domenica 26.

Tanti i momenti artistici e di spettacolo che hanno caratterizzato la quarantesima edizione della Sagra della vastedda fritta: suggestivo il concerto al tramonto per sitar indiano, baglama turco e percussioni, sulla vallata del golfo del mar tirreno, di Riki Ragusa, Davide Lopes, Ferdinando Dante.

Le tre serate sono invece state allietate dai concerti in piazza di eccellenti band musicali: the Tartamellas, Crawlers blues band, Antonio Grosso band.

La Sagra di Gratteri prosegue con i suoi eventi collaterali, con un programma che prevede due mostre d’arte contemporanea: la prima sarà inaugurata il 19 agosto alle 18,30 presso il cortile dell’orologio di Gratteri da titolo “Quelli del II liceo artistico“: esporranno i propri lavori Mimmo Schimmenti, Salvo Castellese, Gabriele Gulotta,  Giovanni Pedicone e Greta Tarantino. La seconda vedrà protagonisti gli artisti e le opere realizzate durante i giorni della sagra.

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin