13 dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento alle 10.02
caronte manchette
caronte manchette

fino al 9 dicembre

Record di visitatori per la Sicilia a “Artigiano in fiera”, Turano: “Per noi una grande vetrina

5 dicembre 2018

Record di aziende e di visitatori per il padiglione siciliano alla ventitreesima edizione di “Artigiano in fiera”, la rassegna internazionale dell’artigianato in corso alla Fiera di Milano a Rho. Lo rende noto l’assessore regionale alle Attività produttive, Mimmo Turano.

“La Sicilia alla fiera di Rho si è imposta  per spazio espositivo, 4.500 metri quadrati che diventano 8.300 se si considera l’impatto lordo, e per numero di visitatori: gli stand siciliani svettano in cima alla classifica con il 40% degli oltre 350 mila visitatori che fino ad ora hanno raggiunto la Fiera”.

Gli organizzatori prevedono di raggiungere il milione e mezzo di visite. Massiccia anche la partecipazione delle aziende siciliane: ben 310 nel settore del food e dell’artigianato. Particolarmente soddisfatto l’assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano che oggi ha fatto visita agli espositori siciliani: “Ho trovato un’atmosfera carica di entusiasmo ed orgoglio e questa è la dimostrazione che se i nostri imprenditori sono messi nelle condizioni di emergere sono imbattibili”.

“Come Regione siciliana – continua Turanoabbiamo uno stand all’interno del più grande padiglione Sicilia che ospita 164 aziende. Siamo coscienti che eventi come ‘Artigiano in fiera’ sono vetrine internazionali importantissime e per questo ho già messo in moto la macchina del dipartimento Attività produttive per aggiornare il piano per l’Internazionalizzazione avendo particolare attenzione per la partecipazione alle fiere”.

Artigiano in Fiera 2018 con i suoi oltre 3 mila stand espositivi e 150mila tipologie di prodotti provenienti da 100 Paesi resterà aperto fino al 9 dicembre.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Abbiamo molto da imparare

“Nzu”! Suono quasi gutturale che usciva con una smorfia da chi quasi a significarvi che “nenti sacciu e nenti sapia” voleva chiudere al nascere qualunque tipo di conversazione e tu sapevi che anche se ti fossi perso era certamente giunto in Sicilia.
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.