Recovery fund, Orlando scrive a Draghi: "Ora risorse al Sud, basta usare la mafia come alibi" :ilSicilia.it

Il sindaco di Palermo e presidente dell'Anci Sicilia attacca il nuovo Presidente del Consiglio

Recovery fund, Orlando scrive a Draghi: “Ora risorse al Sud, basta usare la mafia come alibi”

di
2 Marzo 2021

In Sicilia, nel Mezzogiorno, la criminalita’ non e’ piu’ al potere: non c’e’ piu’ alcun alibi per giustificare le disuguaglianze. Lo ha scritto nero su bianco, in una lettera al premier Mario Draghi, il sindaco di Palermo e presidente dell’Anci Sicilia, Leoluca Orlando, come riporta La Repubblica.

La criminalita’ c’e’ a Palermo, come a Roma e a Milano, e in nessuna di queste citta’ e’ al potere – evidenzia Orlando –. Oggi chi non vuole sostenere il Sud deve avere il coraggio di non usare aggettivi: e’ contro il Meridione, e non perche’ il Sud e’ mafioso. E’ vero invece il contrario: se non arrivano i soldi si favorisce il malaffare, perche’ se dal malato non arriva il medico arrivera’ lo stregone, lo stesso che al Nord rileva con pochi spiccioli le fabbriche in crisi”.

“L’Italia di oggi – secondo il sindaco di Palermo e presidente dell’Anci Sicilia – e’ la Germania del 1989, quando cadde il Muro. Il cancelliere Kohl unifico’ due mondi. La stessa sfida che tocca oggi a Draghi”. “Sento molto parlare del grande Nord e ne sono contento: ma e’ un Nord che ha i piedi d’argilla se non c’e’ un Sud che avanza – aggiunge -. Se Milano e’ la citta’ piu’ europea d’Italia, Palermo e’ la piu’ mediterranea”.

“C’e’ un divario di cittadinanza – sottolinea Orlando -. Chi abita nel Mezzogiorno non ha gli stessi diritti ne’ gli stessi servizi di chi vive al Nord: asili e mense, strade e ferrovie. All’Europa che dice di colmare le distanze verrebbe da rispondere: fate pagare meno tasse al Sud. Ma io credo che un modello da seguire ci sia”.

E per il sindaco di Palermo e’ “quello sanitario: l’Italia ha un livello di assistenza che funziona, anche se poi il centralino dell’ospedale e’ in tilt e il medico arriva in ritardo.
Possiamo pensare di applicare lo stesso modello ad altri settori, fissando uno standard minimo compatibile con il tempo che viviamo e con le risorse che abbiamo? Tutti i bambini hanno diritto al tempo prolungato e alla mensa a scuola: poi la Regione ricca dara’ per pranzo il salmone e la piu’ povera la sardina”.

In merito al Recovery fund, “io sono certo che le risorse arriveranno grazie all’autorevolezza di Draghi – dice -. Ma mi chiedo: riusciremo a spenderle entro sei anni, che e’ oggi il tempo medio in Italia per aggiudicare un appalto? L’Europa chiede riforme: ma quali? Sono prioritarie quelle elettorali o quelle per progettare e realizzare le opere? Serve un provvedimento urgente di semplificazione. E un alleggerimento immediato dei vincoli del patto di stabilita’ per i Comuni, che non possono spendere i soldi che hanno”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Una via per Franca Florio

La vita di Franca Florio, fatta di discese ardite e dure risalite è una grande storia, la fortuna, la sfortuna, la ricchezza, la povertà, la felicità, il dolore, si mischiano in quello che è un romanzo più romanzo di ogni pagina immaginata.

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.