Recovery plan: "Governo Conte fa il gioco delle tre carte con il Sud" :ilSicilia.it

la parlamentare Papatheu attacca l'esecutivo

Recovery plan: “Governo Conte fa il gioco delle tre carte con il Sud”

di
12 Gennaio 2021

“Il governo Conte prosegue il suo gioco delle tre carte sui fondi del Recovery Plan al Sud. Le sinistre, affaccendate nella loro pantomima di palazzo, con una mano tolgono risorse al Meridione e poi con l’altra bleffano e si vantano di restituirle”.

Il monito al governo arriva dalla parlamentare siciliana di Forza Italia, Urania Papatheu.

“I 20 miliardi del Fondo Sviluppo e Coesione inseriti dal premier e dai suoi ministri nel Recovery Plan – afferma la sen. Papatheu – non sono altro che somme già destinate dall’Europa per la quasi totalità al Sud. Secondo i parametri UE, il 70% del Recovery Fund dovrebbe andare al Sud e una fetta importante alla Sicilia. Invece un governo di trasformisti, dilettanti allo sbaraglio e bugiardi seriali vuole truccare le carte e lasciarci le briciole.

“Stanno dimezzando le risorse per il Mezzogiorno, si ostinano a negarci il Ponte sullo Stretto e si preparano a consegnare le poche opere per il Sud ai grandi gruppi imprenditoriali delle aree più ricche del Paese. Si rischia di far perdere al Sud una cifra che va dai 50 ai 70 miliardi dopo che gli sono stati sottratti dalle sinistre 840 mld negli ultimi 20 anni. Non gli consentiremo l’ennesima rapina economica e sociale che rischia di negare l’ultima vera opportunità di rilancio ai nostri territori”. 

Poi l’affondo finale: “Per noi l’Italia è una sola ma il Sud non è colonia e non può essere depredato con un altro scippo”. 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Redazione

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin