Recovery plan, Provenzano (Azione): "Consci del fatto che Draghi sappia quanto conta il Sud" :ilSicilia.it

la dichiarazione

Recovery plan, Provenzano (Azione): “Consci del fatto che Draghi sappia quanto conta il Sud”

di
5 Marzo 2021

Il nuovo Governo Draghi è al lavoro per il Next Generation da presentare entro il 30 aprile. Riponiamo la nostra piena fiducia, come più volte anche detto dal nostro leader Carlo Calenda, sul nuovo Presidente del Consiglio Mario Draghi, consci che sappia quanto il Sud possa essere strategico per una corretta ripartenza del nostro Paese“. Ad affermarlo è Fabrizio Provenzano, responsabile Affari dell’Unione Europea per Azione Sicilia, che interviene sulla destinazione delle risorse del Recovery Plan all’interno del territorio nazionale.

Dopo il fallimento preannunciato del Recovery Plan del Governo Conte – afferma Provenzano –, che tralasciava tristemente le regioni del Mezzogiorno, è chiaro a tutte le forze politiche che l’esclusione di questo sarebbe stato l’ennesimo errore di una politica che vede nei territori del Sud un mero bacino elettorale piuttosto che un luogo che faccia da volano per la ripartenza economica del nostro Paese. Purtroppo questa logorante crisi economica perdura ormai da più di 10 anni e non accennerà a rallentare se non verranno presi i giusti provvedimenti“.

L’effetto combinato del Covid e del crollo dei consumi ha provocato la chiusura di oltre 390.000 imprese sul territorio nazionale. Il dato ancora più preoccupante però è la crescente disoccupazione giovanile al Sud che supera il 45% (ISTAT-SVIMEZ). Questi dati – dice ancora – risultano essere il campanello d’allarme di un futuro che, senza una programmazione chiara che preveda una soluzione per le imprese e per i lavoratori al centro del Next Generation, provocherà il totale collasso della nostra Nazione“.

“Con i giovani del nostro gruppo sentiamo la necessità di dare il nostro contributo, al fine di poter partecipare alla scrittura del Next Generation che riguarda le imprese e i giovani del Sud. A chi legge quest’articolo faccio un appello che in politica potrebbe apparire inusuale: vista la palese esclusione che sembra avvenire all’interno degli altri partiti degli Under 30 ai grandi progetti, vorremmo, con Azione, confrontarci con chiunque abbia voglia di partecipare alla stesura di questa proposta”, prosegue.

Ritengo che, se noi giovani dovessimo abbandonare la possibilità di essere partecipi a quest’ambiziosa iniziativa per la rinascita del nostro Paese, in futuro non potremo sentirci in diritto di criticare le scelte che verranno prese. Oggi – conclude – abbiamo la possibilità di poter proporre la nostra idea di futuro, abbiamo il dovere di non sprecare questa grande occasione“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin