Referendum taglio parlamentari, Grasso a gamba tesa: “Tentativi maldestri di illusionismo” :ilSicilia.it

le parole dell'assessore a ilsicilia.it

Referendum taglio parlamentari, Grasso a gamba tesa: “Tentativi maldestri di illusionismo”

di
2 Settembre 2020

Perplessità da parte di Forza Italia a Roma nei confronti del voto sul referendum in merito al taglio dei parlamentari previsto il 20 e il 21 settembre.

Silvio Berlusconi che proprio ieri ha affermato ai giornalisti che il taglio del numero dei parlamentari era previsto “dal 2005 con la nostra riforma costituzionale che poi però è stata cancellata dalla sinistra – ha affermato il leader di Forza Italia ed ex presidente del Consiglio – . In questo caso però è un taglio, come dire, russo. Che non si inquadra in una riforma complessiva del funzionamento delle istituzioni e che avrà come probabile effetto una riduzione degli spazi di democrazia con delle Regioni che non potranno essere rappresentate in Parlamento da parlamentari dei partiti della minoranza“.

Chi ha le idee assolutamente chiare in merito al voto contrario sul taglio dei parlamentari è l’assessore di Forza Italia del governo Musumeci Bernardette Grasso, che ha la delega agli Enti locali. L’avvocato usa toni molto aspri nei confronti dell’esecutivo romano e li ‘estende’ a chi nel suo partito ha già dato il suo parere favorevole al referendum.

Questo referendum doveva essere accompagnato da una vera e propria riforma. Il taglio dei parlamentari è l’imminente perdita di democrazia in Italia. L’esecutivo romano ha dimenticato i padri fondatori della democrazia. Dovrebbero prima studiare che iniziare a fare politica. Il taglio dei parlamentari è una operazione balorda fatta da una classe dirigente composta da dilettanti allo sbaraglio”. Afferma a IlSicilia.it l’assessore Grasso.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin