19 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 16.52

"Siamo preoccupati per la libertà di voto, è un problema serio"

Regionali, la denuncia di Di Maio: “Per le elezioni vogliamo gli osservatori Osce”

16 Ottobre 2017

Luigi Di Maio, leader dei Cinque Stelle, con Cancelleri oggi in conferenza stampa ha parlato degli “impresentabili” in lista.

Corruzione, voto di scambio, truffa aggravata sono i reati ricorrenti tra gli ‘impresentabili’ in Sicilia, spesso legati a settori come la sanità, le infrastrutture, i trasporti e la formazione professionale”. 

Siamo preoccupati per la libertà di voto, è un problema serio. – ha aggiunto Di Maio  – Il voto libero in Sicilia potrebbe essere condizionato dagli ‘impresentabili’ dei quali io e Giancarlo Cancelleri abbiamo fatto i nomi, consegnando un dossier alla commissione Antimafia“.

Di Maio ha inoltre annunciato che oltre a una richiesta diretta all’Osce per avere degli osservatori durante il voto, il movimento 5 Stelle porterà alla Camera una risoluzione per investire del problema anche il Parlamento.

Giancarlo Cancelleri, candidato governatore del M5s, invece, non esita ad intervenire sull’avversario.

Musumeci mente e continua a mentire, considerando i siciliani degli stupidi; l’ultima menzogna è stata svelata proprio da Antonello Rizza, il candidato di Forza Italia che è stato arrestato: Musumeci ha detto che per tre volte ha respinto la richiesta di Rizza di essere candidato nella lista ‘DiventeràBellissima’, Rizza invece risponde di non avergli mai chiesto nulla. Musumeci mente quindi, anche perché a Siracusa non è stata presentata la lista di ‘DiventeràBellissima“.

Parlando di Rizza, Cancelleri ricorda che “il nome del sindaco di Priolo era al primo posto nell’elenco degli impresentabili che ho consegnato al presidente dell’Antimafia, Rosy Bindi“.

Il capo della coalizione – sostiene Cancelleri – avrebbe dovuto pretendere liste pulite e non limitarsi a un semplice invito all’acqua di rose“.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Cos’è il matrimonio?

Nel matrimonio è assolutamente sbagliato restare insieme a tutti i costi. Le liti possono essere campanelli di allarme prima del disastro e delle tragedie conseguenti a separazioni dettate dall’odio e dalla frustrazione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Lavori “like”

Sono sempre affascinato dalle discussioni che nascono quando il tema riguarda la trasformazione della propria città. Molto spesso si cade nella trappola di far diventare politica tutto quanto accade attorno a noi
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.