Regionali, Lagalla ai suoi sostenitori: "Occorre ripartire dalla persona e dal territorio" | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Agrigento

l'ex rettore prosegue il suo tour

Regionali, Lagalla ai suoi sostenitori: “Occorre ripartire dalla persona e dal territorio”

di
23 Aprile 2017

Si è concluso, nei locali del Madison di Realmonte, un incontro tra Roberto Lagalla, ex rettore dell’Università degli Studi di Palermo, con alcuni sostenitori del suo nuovo progetto Idea Sicilia.

“Ideasicilia non è un partito – ha detto Lagalla – , è un collante di volontà e speranze, una fiamma per accendere l’incendio del pensiero e realizzare la concretezza dei programmi. Noi intendiamo portare aventi un progetto dove le idee stanno alla base delle azioni e dove queste sono condotte da uomini e donne portatrici di interessi collettivi, con onestà e competenza. Abbiamo scelto di scendere per le strade, di andare a parlare luogo per luogo, perché si deve ripartire dalla persona e dal territorio, dalla conoscenza. Attraverso il sito web di IdeaSicilia stiamo raccogliendo tante idee, progetti, suggerimenti che nei prossimi mesi ci aiuteranno a costruire un programma concreto e di buon senso. Lo faremo attraverso laboratori diffusi in tutta la Sicilia grazie al contributo di quanti vorranno lavorare insieme a noi”.

Si è discusso in materia di sanità: “Credo che oggi la politica debba dare risposte collettive, credo che occorra legiferare in modo organico su tanti temi. In particolare, oggi la grande sfida e’ nell’ambito del sistema sanitario, perché ad esempio non siamo in condizioni di dare risposta al malato cronico, all’anziano ed è lo Stato che si deve prendere cura tanto della malattia acuta quanto della malattia cronica. In più credo che questa Regione – ha concluso – ha bisogno di un recupero della vecchia idea di un polo pediatrico iperspecialistico che oggi manca completamente, ricordandoci che in Sicilia ci sono eccellenti competenze professionali”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.