Regione: Agrigento, Villa Genuardi sede unica della Soprintendenza :ilSicilia.it
Agrigento

Beni culturali

Regione: Agrigento, Villa Genuardi sede unica della Soprintendenza

3 Dicembre 2019

Villa Genuardi diventerà la sede unica della Soprintendenza ai Beni culturali di Agrigento. La decisione è stata presa dal presidente della Regione Nello Musumeci, in occasione del sopralluogo di ieri nella città dei Templi.

Accompagnato dal dirigente generale del dipartimento Sergio Alessandro e dal soprintendente Michele Benfari, il governatore ha visitato la storica struttura, evidenziando gli interventi immediati che vanno realizzati.

Ad occuparsi del progetto complessivo di riqualificazione – che dovrebbe essere approvato entro febbraio – sarà la stessa Soprintendenza. Subito dopo verrà pubblicata la gara d’appalto per i lavori. A disposizione ci sono circa tre milioni di euro.

«Vogliamo – sottolinea il governatore – da un lato valorizzare un edificio che appartiene alla storia di Agrigento e, dall’altro, rendere unica la sede degli uffici, anche per una migliore fruizione dei servizi da parte degli utenti, che in questo modo non dovranno più fare la spola tra luoghi diversi. Al momento, infatti, il personale è diviso tra Villa Genuardi e l’Ospedale vecchio. Vogliamo, inoltre, – conclude Musumeci – procedere alla manutenzione dei Giardini annessi alla Villa, caratterizzati da alberi di alto fusto, e renderli fruibili costantemente a cittadini e turisti».

La cura del Parco, al momento, è affidata a dipendenti regionali della Forestale, che operano in collaborazione con la Questura.

 

 

(Nella foto il presidente Musumeci all’arrivo a Villa Genuardi, accolto da Alessandro e Benfari).
© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.