Regione: bando "Formazione in impresa". Lagalla incontra le aziende :ilSicilia.it
Catania

grande riscontro

Regione: bando “Formazione in impresa”. Lagalla incontra le aziende

di
30 Gennaio 2020

Si è svolto a Catania, presso Villa Citelli, la presentazione dell’avvio al bando di Formazione per la creazione di nuova occupazione rivolto alle aziende del territorio e promosso dall’assessorato regionale all’Istruzione e alla formazione professionale e dal Centro orientamento sede dell’area della formazione e & placement dell’Università di Catania.

Ha partecipato all’evento l’assessore Roberto Lagalla, il presidente del Cof Nunzio Crimi e il direttore, Carmelo Pappalardo.

E’ sempre motivo di grande soddisfazione per noi ospitare eventi che promuovono il raccordo tra formazione e occupazione – afferma Nunzio Crimid’altronde, il Centro da me presieduto, attraverso l’ufficio placement ha, tra i suoi compiti istituzionali, quello di favorire la collaborazione con il mondo del lavoro, con l’obiettivo di agevolare i laureati nella fase di orientamento e formazione post lauream e le aziende nei processi di ricerca di risorse qualificate. –  e conclude –  Rientra quindi tra i nostri obiettivi mettere in atto tutte le forme possibili di collaborazione e di sinergia con istituzioni, enti e aziende che abbiano a cuore il futuro dei nostri giovani laureati, offendo loro la possibilità di un contatto più agevole, diretto e immediato con il mercato del lavoro”.

La grande partecipazione all’incontro ci conferma ancora una volta che la direzione intrapresa è quella giusta – spiega l’assessore Roberto Lagallaovvero creare una rete sinergica tra le aziende siciliane e gli enti di formazione professionale, al fine di formare competenze professionali corrispondenti alle reali esigenze del mercato. E’ questa la chiave per creare nuove opportunità lavorative e, al contempo, sostenere la competitività delle imprese siciliane.

Questo avviso – conclude l’assessore – investe sulla formazione di soggetti disoccupati o inoccupati, in particolare di giovane età ed in possesso di adeguati titoli di studio, per creare le condizioni per un loro stabile inserimento in azienda. Le aziende, infatti, si impegnano ad assumere il 25% dei loro tirocinanti. Su questa iniziativa stiamo ricevendo un grande riscontro da parte delle imprese e continueremo a muoverci sul territorio regionale per incontrare le imprese e promuovere la partecipazione al bando“.

All’avviso, già pubblicato lo scorso trenta dicembre, possono avanzare istanza di partecipazione gli enti di formazione professionale in forma associata con le aziende ed i relativi progetti potranno essere presentati a partire dal 3 febbraio e fino al 6 marzo 2020.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.