Regione, boom di domande per migliorare l'illuminazione nei Comuni. L'elenco degli ammessi :ilSicilia.it

L'annuncio dell'assessore Pierobon

Regione, boom di domande per migliorare l’illuminazione nei Comuni. L’elenco degli ammessi

di
19 Febbraio 2019

Boom di domande al bando regionale per ridurre i consumi energetici dei Comuni siciliani e migliorare l’illuminazione.

Sono 139 le istanze presentate al dipartimento dell’Energia per un totale di oltre 177 milioni di contributi richiesti, a fronte di una dotazione della misura di 72 milioni.

Il decreto, a firma del dirigente generale Salvatore D’Urso, è stato pubblicato sul sito del dipartimento dell’Energia. All’interno è disponibile l’elenco delle istanze ammesse (QUI IL PDF) e di quelle escluse, in tutto 17 per un valore di 18 milioni. In questa fase i proponenti potranno comunque fare le loro osservazioni.

L’elenco dei progetti intanto è stato trasmesso alla commissione di valutazione tecnico-finanziaria, che giovedì inizierà l’esame delle istanze sulla base dei criteri previsti per l’attribuzione dei punteggi. Al termine del lavoro sarà disponibile la graduatoria definitiva.

Il governo Musumeci vuole però trovare nuove risorse per soddisfare le richieste degli enti locali. “La massiccia partecipazione che abbiamo registrato – spiega l’assessore regionale all’Energia e ai servizi di pubblica utilità, Alberto Pierobondimostra la grande sensibilità degli amministratori ai temi dello sviluppo sostenibile e della qualità della vita. Lavoriamo per poter recuperare economie e soddisfare più istanze, mi attiverò con gli uffici per cercare risorse inutilizzate e per individuare col governo nazionale e il Gse i percorsi da seguire per rispondere alle esigenze dei Comuni. In tema di energia le priorità saranno l’utilizzo di siti desertificati e abbandonati, cave e miniere dismesse, aree sequestrate, e maggiore attenzione alle isole minori, agli agricoltori e ai micro interventi”.

Tra le proposte presentate dagli enti locali ci sono progetti di smart city, interventi per rendere automatici gli impianti di regolazione della pubblica illuminazione, lavori di riqualificazione tecnologica, ristrutturazione di impianti, lavori di efficientamento, installazione di illuminazione a led, installazione di sistemi di telecontrollo dell’illuminazione, manutenzione e ammodernamento dell’illuminazione in impianti sportivi, municipi, strade e centri abitati.

Si tratta della misura 4.1.3 del Fondo europeo di sviluppo regionale 2014/2020, destinata ai Comuni, anche sotto forma di Unioni o associazioni, ai Liberi consorzi e alle tre Città metropolitane di Palermo, Catania e Messina.

Il bando prevedeva una procedura a sportello e consentirà di ottenere fino al 100 per cento delle spese ammissibili, per un importo di almeno 200 mila euro e fino a 5 milioni. L’obiettivo è quello di ridurre i consumi di energia elettrica e i punteggi saranno attribuiti sulla base degli interventi previsti, dell’efficacia, del rapporto costo benefici e della fattibilità: sarà infatti attribuito un punteggio più alto ai progetti che alla data di presentazione della domanda risulteranno ad un livello più avanzato di progettazione.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro