Regione. Finanziaria, pioggia di euro per istruzione e formazione :ilSicilia.it

Stanziati pure 22 milioni per favorire l'occupazione

Regione. Finanziaria, pioggia di euro per istruzione e formazione

27 Marzo 2018

Maggiori risorse per le borse di studio destinate ai giovani siciliani da parte dell’Assessorato regionale alla Formazione, guidato da Roberto Lagalla. L’aumento, superiore ai 2 milioni di euro, è contenuto nella Finanziaria.

Ma la Sicilia ha avuto anche maggiori finanziamenti da parte dello Stato grazie ai nuovi criteri distributivi delle risorse nazionali. “In questo momento – dice Lagalla – il governo regionale sta lavorando per implementare, di oltre 2 milioni, le risorse destinate alle borse di studio per i giovani universitari”.

A margine dei lavori del salone Campus Orienta alla Fiera del Mediterraneo di Palermo, l’assessore ha dichiarato che “La Sicilia ha ottenuto, dai nuovi criteri distributivi per le risorse nazionale, un contributo molto più elevato che nel passato che consentirà di coprire maggiormente il fabbisogno”.

Sembrerebbe circa : circa il 25% in più rispetto all’anno scorso, ovvero circa 25 milioni di euro di finanziamento nazionale. “L’orientamento – continua Lagalla – è un momento essenziale e direi ineludibile per una scelta più conforme possibile alla vocazione delle persone. Offrire un ventaglio di opportunità’ così vario e di momenti, di incontro, confronto e autovalutazione delle proprie attitudini è un importante momento di aiuto al sistema universitario e alle famiglie”. 

Durante l’intervento c’è stato spazio anche per il tema della formazione che stando alle parole dell’esponente dell’esecutivo MusumeciSta ripartendo da premesse nuove rispetto al passato. Sono inevitabili le fibrillazioni attorno ad un sistema che si era incrostato da molto tempo ma sta a noi agire perché questo settore possa essere utile ai giovani che lo scelgono in alternativa al percorso scolastico tradizionale”.

“Nel nuovo bando della formazione – conclude Lagalla – abbiamo riservato 22 milioni e mezzo di euro nelle qualifiche innovative, ovvero quelle linee su cui si può prospettare un futuro occupazionale”. 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.