8 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.22

Grasso: “Fondi anche ai Borghi dei borghi”

Regione, in arrivo 7 milioni per i Comuni siciliani

10 Agosto 2018

Un’altra boccata d’ossigeno per i Comuni siciliani. Sono stati assegnati 5 milioni di euro per il rimborso delle spese sostenute per il trasporto interurbano degli alunni delle scuole medie superiori. In arrivo, poi, 2 milioni per i Comuni che hanno ottenuto il riconoscimento di Bandiera blu, Bandiera verde, Borgo dei borghi e Borgo più bello d’Italia.

A prevederlo sono due decreti firmati dagli assessori regionali alle Autonomie locali, Bernadette Grasso e per l’Economia, Gaetano Armao.

In particolare, ai comuni che hanno conseguito nel 2017 il riconoscimento internazionale Bandiera blu da parte della Fondazione per l’educazione ambientale sono destinati 700 mila euro. I comuni, invece, che hanno ottenuto il riconoscimento Bandiera verde da parte dei pediatri italiani avranno 300 mila euro. Ai comuni che rientrano nei Borghi più belli d’Italia sono destinati 700 mila euro da ripartirsi in proporzione alla densità dermografica.

Infine i comuni che si sono aggiudicati nell’ultimo quinquennio il titolo di Borgo dei borghi (Gangi, Montalbano Elicona e Sambuca di Sicilia) avranno 100 mila euro ciascuno, per un totale di 300 mila euro.

Soddisfatto il vicepresidente della Regione: “Continua l’opera del governo a sostegno degli enti locali – spiega Armao – Lo stanziamento di questi fondi è un’ulteriore conferma dell’efficacia dei criteri innovativi introdotti nella Finanziaria approvata ad aprile”.

La scorsa settimana la Regione aveva erogato 40 milioni, di cui 16,2 milioni di euro per i Comuni con popolazione superiore ai 5.000 abitanti a titolo di integrazione dei trasferimenti regionali per l’anno 2017 e altri 23 milioni a valere sul fondo investimenti.

“Questi interventi si aggiungono al complesso ventaglio di azioni di sostegno delle autonomie locali in diversi settori di importanza prioritaria – dice l’assessore GrassoPur nella piena consapevolezza della grave crisi finanziaria ed economica degli enti locali siciliani, siamo soddisfatti per l’assegnazione di queste somme che permetteranno di liberare risorse da destinare ad una sempre maggiore offerta di servizi alle comunità di riferimento”.

L’assessore alle Autonomie locali sottolinea che “dopo una breve sospensione si è tornati a rimborsare la spesa sostenuta dai comuni per il trasporto degli alunni delle scuole superiori. Del tutto nuova – conclude Grasso – è invece l’assegnazione dei fondi ai comuni Bandiera blu, Bandiera verde, Borgo dei borghi e Borgo più bello d’Italia destinati all’attivazione e al potenziamento di interventi e servizi di accoglienza e promozione turistica dei territori”.

Tag:
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.