Regione, la Lega invoca la svolta: "Basta tirare a campare" :ilSicilia.it

LE PAROLE DEL LEADER DEL CARROCCIO SICILIANO

Regione, la Lega invoca la svolta: “Basta tirare a campare”

di
2 Aprile 2021

Sono convinto che il centrodestra, come elettorato, in Sicilia sia assolutamente maggioranza“, in questo momento “nella classe dirigente c’è un po’ di confusione da un punto di vista politico“, “le tensioni e le frizioni sono più che legittime“, ma “adesso serve una svolta“, che porti “a una strategia“, perché finora “è mancato un raccordo, non c’è stata una visione chiara” e “non si può solo gestire l’ordinario per tirare a campare“.

All’indomani della finanziaria, che ha mandato in frantumi la maggioranza, il segretario della Lega in Sicilia, Nino Minardo, lancia un appello ai partiti della coalizione e al governo Musumeci “per dare un segnale di svolta“.

Da quando sono alla guida della Lega ho sempre avuto un atteggiamento critico ma costruttivo – dice Minardo –. Avevamo proposto il ritiro degli emendamenti alla manovra con l’obiettivo di varare un testo che desse risposte alle persone e alle imprese che soffrono per la crisi provocata dalla pandemia. E invece, abbiamo prodotto una finanziaria che non crea entusiasmo, frastagliata. Anche con quelle poche risorse disponibili, la manovra poteva essere l’occasione per dare un segnale di ristoro e per lanciare un segnale di tipo politico“.

Un’occasione persa, insomma. Sintomo di uno scollamento della coalizione e di assenza di dialogo col governo?
Posso dire che da quando sono alla guida della Lega in Sicilia sicuramente noto uno scollamento, ma non do la colpa al governo Musumeci o alla maggioranza che sta in Parlamento: la responsabilità è dei partiti. Siccome parliamo di governo di coalizione, i partiti devono fare il proprio mestiere“, prosegue.

Per Minardo “è mancato un raccordo“. “Il mio auspicio è che ci si incontri, si discuta – afferma –. Un governo di coalizione deve avere una visione chiara, che a mio avviso è mancata, la sensazione è che si tiri a campare, gestendo soltanto l’ordinario“. E “invece bisogna lavorare per avere una propria visione, focalizzarsi su pochi ma fondamentali punti, per spiegare cosa si vuol fare di questa terra di Sicilia“.

Come Lega stiamo lavorando in questo senso, i nostri focus ruotano in gran parte attorno al Recovery Fund – sottolinea il leader del Carroccio siciliano –. Le risorse che arriveranno a breve ci consentiranno di poter realizzare quelle opere fondamentali che mancano nell’isola e creare le condizioni per svoltare“.

Da qui l’appello agli alleati e al governo Musumeci: “Abbiamo l’ultimo anno e mezzo di legislatura e poi la prospettiva – conclude Minardo -. Concentriamoci su questi due aspetti, decidiamo insieme come affrontare questi mesi che ci separano al ritorno alle urne. Io lavoro per un centrodestra unito e il più allargato possibile alle forze sociali dei territori“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.