Regione: sbloccati 60 milioni per gli agricoltori siciliani :ilSicilia.it

Fondi dal PSR Sicilia 2014-20

Regione: sbloccati 60 milioni per gli agricoltori siciliani

di
28 Novembre 2019

Continua l’attività di sblocco delle erogazioni di Agea da parte dell’assessorato Agricoltura. Negli ultimi quattro giorni Agea ha infatti emesso ben cinque provvedimenti che sbloccano il pagamento di alcune importanti misure del PSR Sicilia 2014-2020, per un importo complessivo di oltre 60 milioni di euro (€ 60.094.111) in favore di 5.791 aziende agricole siciliane.

Nello specifico lo sblocco da parte dell’organismo pagatore nazionale Agea riguarda le seguenti Misure del PSR (Programma di Sviluppo Rurale): Misura 10.1.C “Conversione e mantenimento dei seminativi in pascoli permanenti” per un importo complessivo pari a € 18.291.512 a favore di 1.746 beneficiari; Misura 10.1.B “Metodi di gestione delle aziende ecosostenibili” per € 4.668.375 e 944 beneficiari; misura 11 “Agricoltura biologica” interamente liquidata per un importo di € 16.408.583 con ben 4.777 beneficiari a valere sui bandi emessi nel 2015 e 2016 e € 10.979.641 relativamente al bando emesso nel 2019 con 3.548 beneficiari; Misura 13.1.1 “Indennità compensative nelle zone montane per le sole aziende zootecniche” € 9.746.000 per 4.330 beneficiari.

“Sin dalla data dell’ insediamento del Governo Musumeci, intervenuto due anni fa, il blocco delle erogazioni relative alle annualità pregresse del PSR era la prima vera e più grande calamità che colpiva le aziende agricole siciliane – afferma, con soddisfazione, l’assessore per l’Agricoltura Edy Bandiera Dal nostro insediamento, grazie ad un lavoro costante, anche con i Centri Assistenza Agricola delle organizzazioni di categoria e come da impegno mantenuto, attraverso l’attivazione di una task force, esclusivamente dedicata a questa gravissima problematica, abbiamo recuperato non solo gran parte dei ritardi accumulati nel passato, come ci confermano le migliaia di agricoltori destinatari dei pagamenti, ma anche erogato gli anticipi relativi alle misure a superficie per l’anno 2019″.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.