Regione Siciliana: ex sportellisti in sit in anche la notte di Natale | Video :ilSicilia.it

I lavoratori: "Di Maio e Musumeci se ci siete, battete un colpo"

Regione Siciliana: ex sportellisti in sit in anche la notte di Natale | Video

di
19 Dicembre 2018

Guarda il video in alto

Un gruppo di lavoratori ex sportellisti del comitato #gliinvisibili, giunto al terzo giorno di presidio davanti a Palazzo d’Orleans, sede della Presidenza della Regione Siciliana, ha annunciato la propria intenzione di trascorrere la notte di Natale in sit-in. Un gesto forte dettato dallo stato di disperazione vissuto da questa categoria di lavoratori, che ormai da quasi 5 anni attende di poter ritornare a lavorare. “A casa non abbiamo Natale – scrivono sul loro profilo Facebook – Abbiamo solo lacrime e sofferenza. Visi puliti e dignità”.

In un altro post, pubblicato sul popolare social network, puntano il dito contro il ministro del lavoro, Luigi Di Maio, e il governatore Nello Musumeci: “Se ci siete, battete un colpo. Aspettando Godot Buona Natale!”. Da loro si attendono risposte concrete dopo le promesse e gli impegni presi nei mesi scorsi.

La loro vertenza, infatti, si trascina da tempo e riguarda circa 1.800 persone, che negli anni passati si sono occupati dell’attuazione delle politiche attive del lavoro finanziate dai governi nazionali e regionali precedenti. Quando sono terminate le risorse la Regione li ha inseriti nell’albo unico dei formatori, nell’attesa di stanziare nuovi fondi e di far ripartire il settore. Inoltre, per sancire il loro diritto al lavoro sono state varate delle norme ad hoc, tra cui quella approvata nella primavera scorsa dall’Assemblea regionale siciliana che prevede la loro ricollocazione presso i Centri per l’impiego dell’Isola. Provvedimento concordato dal governo regionale con quello nazionale volto al potenziamento di questi uffici in vista dell’avvio del reddito di cittadinanza.

Da allora però nulla è cambiato, le speranze si sono affievolite facendo riemergere rabbia e scoramento.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin