21 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 12.50

Sala d'Ercole torna a riunirsi

Regione, vertice di maggioranza con Musumeci prima della seduta dell’Ars

26 Novembre 2018

Dopo l’approvazione di assestamento e rendiconto, l’Ars è chiamata a riunirsi martedì. Si attende, però, di sapere dalla riunione dei capigruppo quali saranno effettivamente gli argomenti di cui discuterà l’Aula. Al momento non è ancora stata programmata, ma martedì mattina, prima della seduta pomeridiana dell’Ars, è prevista una riunione di maggioranza a Palazzo d’Orleans con il Presidente della Regione Nello Musumeci.

Nell’elenco di ciò di cui l’Ars è chiamata a disquisire non ci sono temi di rilievo principale, se si fa eccezione all’approvazione del ddl sui Liberi consorzi di Comuni, che attende il voto finale dell’Aula da settimane dopo che tutti gli articoli hanno avuto l’ok di Sala d’Ercole, e il bilancio consolidato della Regione, ‘stralciato‘ dopo la diatriba con al Corte di Conti, all’ordine del giorno sono previsti disegni di legge di secondo piano come quello sui parcheggi di interscambio e quello sull’adozione delle aiuole da parte di cittadini dei comuni siciliani.

Nel frattempo si attende che la Finanziaria prenda forma. Più volte l’assessore Gaetano Armao ha sottolineato che sarà una manovra snella, anche se negli ultimi tempi questa convinzione ha subito qualche scossone dovuto alle richieste dei vari componenti della giunta regionale. L’idea è di riservare al collegato la ‘ciccia’, anche se sembra essere stata accantonata una Finanziaria da un massimo di otto-dieci articoli. Così come sembra (almeno per il momento) passare in secondo piano il ddl Abusivismo, per il quale il governo aveva chiesto una via preferenziale all’Ars.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Rimembranze in un caldo giorno di luglio

Quando in giornate come queste si perdono o si commemorano personaggi di grande spessore personalmente non mi sento solo per la loro assenza, ma mi sento solo per la mancanza all’orizzonte di personaggi con potenzialità tali da eguagliarne lo spessore.
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

“Meglio soli…” La Lega primo partito non ha nessuno nei posti di comando

In Sicilia, terra di paradossi, anche la politica non si sottrae a questa "legge di natura". Fra i tanti, quel che colpisce è che la Lega, primo partito italiano, che le europee hanno consacrato - con oltre il 20 per cento dei voti - come seconda forza politica nell'Isola dopo il M5S, non ha alcuna rappresentanza né all'Assemblea regionale siciliana e nemmeno nel governo regionale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.