Regione: via alla “Giornata del Digitale 2019” a Palermo :ilSicilia.it
Palermo

Martedì 15 ottobre alle ore 9,30

Regione: via alla “Giornata del Digitale 2019” a Palermo

12 Ottobre 2019

Martedì 15 ottobre alle ore 9.30 presso il Real Albergo delle Povere di Palermo si apriranno i lavori della seconda edizione della Giornata del Digitale 2019 che quest’anno avrà come tema principale “La transazione digitale nella pubblica amministrazione ed il partenariato con le imprese”.

Un appuntamento fortemente voluto dal Governo Regionale presieduto da Nello Musumeci e dall’Assessorato Regionale all’Economia guidato dall’Assessore Gaetano Armao, in collaborazione con l’Autorità Regionale per l’Innovazione Tecnologica.

La scelta dell’innovazione digitale e’ tra le priorità del Governo Musumeci per offrire una prospettiva di sviluppo alla Sicilia. Già nel 2018 si è moltiplicata di 80 volte l’impiego dei fondi europei nel settore digitale e la Sicilia ha ottenuto una premiata di ben 55 Milioni di euro dalla Commissione UE.

Innovare, grazie al corretto utilizzo delle tecnologie legate al digitale vuol dire essenzialmente semplificazione del sistema di relazioni tra pubblico e privato, oltre che maggiore trasparenza, celerità ed efficienza dei servizi per i cittadini e delle imprese. Ma anche l’opportunità che le nuove tecnologie offrono al comparto produttivo e imprenditoriale della nostra isola ed il contrasto alla corruzione ed al malaffare.

“La strategia digitale costituisce una grande opportunità per la proiezione della Sicilia, delle sue imprese, delle sue pubbliche amministrazioni, dei suoi cittadini per una crescita inclusiva, intelligente e sostenibile. L’obiettivo dell’Agenda Digitale della Sicilia è quello di utilizzare in termini ottimali il potenziale delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione per favorire l’innovazione, la crescita economica e la competitività. Della strategia digitale della Regione Siciliana è asse portante la cittadinanza digitale con l’obiettivo di garantire ai cittadini e alle imprese, anche attraverso l’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, il diritto di accedere a tutti i dati, i documenti e i servizi di loro interesse in modalità digitale, nonché di garantire la semplificazione nell’accesso ai servizi alla persona, riducendo la necessità dell’accesso fisico agli uffici pubblici, favorendo l’amministrazione aperta ed il riuso dei dati. Ogni siciliano, ogni impresa che ha sede o opera nella Regione, per essere inclusi ed attivi, dovranno poter conseguire competenze digitali ed utilizzare al meglio infrastrutture materiali ed immateriali realizzate in attuazione di questa Agenda”. Ha così dichiarato Armao.

I lavori saranno aperti dai saluti del Presidente della Regione Musumeci e dal Presidente della Commissione Bilancio dell’ARS Riccardo Savona, introdotti dal Vice Presidente della Regione Armao, le conclusioni saranno affidate al d.g. ARIT Vincenzo Falgares,

Tra i relatori esponenti delle primarie istituzioni ed imprese nazionali e regionali del digitale nonché di due imprese siciliane modello che hanno puntato sull’innovazione digitale per crescere sui mercati.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.