Renault 4 a Mazzarino, De Luca scrive a Stato e Regione: altra bufera in arrivo? :ilSicilia.it

IL SINDACO DI MESSINA ANCORA ALL'ATTACCO

Renault 4 a Mazzarino, De Luca scrive a Stato e Regione: altra bufera in arrivo?

di
7 Aprile 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

“Voglio annunciare che ho appena scritto una lettera d’amore al Ministro dell’Interno Lamorgese. Nelle scorse ore infatti il sindaco di Mazzarino ha reso noto di aver trovato una Renault 4 nel suo comune, e ha verificato che era la stessa Renault 4 che ha attraversato abusivamente lo Stretto e sulla quale poi mi sono beccato una denuncia del Ministro. Altro che fake news. Questi se ne fregano della quarantena e scorazzano per la Sicilia. Così ho scritto una lettera alla Lamorgese e l’ho inviata anche al presidente Conte e al governatore della Sicilia, Musumeci”.

Con queste dichiarazioni, il sindaco di Messina Cateno De Luca, preannuncia un’altra iniziativa destinata ad arroventare la polemica sulla Renault 4 con gli artisti di strada francesi che, nei giorni scorsi, è arrivata in Sicilia superando i controlli nello Stretto, per poi rintracciata a Mazzarino e nelle scorse ora individuata a Mazzarino (Caltanissetta).

“Vi leggo le ultime righe – continua De Luca – della lettera d’amore che ho inviato. Signor Ministro, non mi permetto più nemmeno di farle sfoderare l’eventuale residuo di bonton istituzionale che le sarà rimasto, per garantire agli italiani un bel regalo pasquale con le sue dimissioni da Ministro degli Interni. Signor presidente della Regione le rammento che di Ponzio Pilato la storia dell’umanità ne è costellata e spero che lei non contribuisca ad arricchire ulteriormente tale parte del firmamento. Signor presidente del Consiglio dei Ministri, quando avrà capito il senso pratico dell’amministrazione di un condominio mi chiami al suo cospetto e sarò lieto di farle da aiuto inserviente. Distinti saluti e un caro abbraccio”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.