Rendiconto 2017, bagarre in consiglio a Palermo: chiesta la restituzione dell'atto :ilSicilia.it
Palermo

Presente anche il collegio dei revisori

Rendiconto 2017, bagarre in consiglio a Palermo: chiesta la restituzione dell’atto

17 Ottobre 2018

Una seduta infervorata a Palazzo delle Aquile dove si continua a discutere dell’approvazione del rendiconto 2017. Ancora una volta presente il collegio dei revisori dei Conti messi sotto pressione dai consiglieri comunali delle opposizioni che continuano a chiedere chiarimenti sul documento. A tratti diventa difficile mantenere l’ordine in Aula, soprattutto durante gli interventi dei revisori chiamati a rispondere sui conti del comune di Palermo di cui loro stessi hanno espresso parere negativo.

Oggi non abbiamo più dubbi, il parere negativo al rendiconto 2017 del Collegio dei Revisori impone la restituzione dell’atto indietro ” afferma il consigliere comunale Fabrizio Ferrandelli, leader de I Coraggiosi.

Come da procedura – aggiunge – bisogna integrare questo atto deliberativo con le controdeduzioni del Ragioniere generale o con la proposizione di un nuovo atto deliberativo che superi le criticità esposte dalla relazione e che superi i disallineamenti”.

Ho chiesto in Aula al presidente del Consiglio Comunale – conclude Ferrandelli – di convocare il commissario inviato dalla regione, insieme ai capigruppo, al ragioniere e al segretario generale, per concordare il percorso proposto“.

Prima di mettere in votazione il bilancio consuntivo necessita un incontro tra il collegio sindacale di Amat con il collegio dei revisori contabili del comune, per chiarire la vicenda dei conti non allineati, che possono incidere negativamente sul bilancio previsionale. Per risolvere la vicenda delle partecipate occorre rimodulare i contratti di servizio solo così le aziende possono ripartire e poter assicurare quei servizi essenziali che in questo momento sono invisibili” dice Giulio Tantillo capogruppo di Forza Italia.

Dopo due giorni abbiamo finalmente ricevuto le informazioni richieste al Collegio dei Revisori. Gli stessi hanno reso un parere negativo sul rendiconto. Adesso è necessario un supplemento di analisi sull’atto e valutare una sua restituzione all’Amministrazione per intervenire sui punti critici e di dubbia regolarità – afferma il capogruppo del M5s Palermo, Ugo Forello che aggiunge – Per questo motivo abbiamo chiesto e ottenuto una riunione urgente della capigruppo per affrontare la situazione di crisi con il segretario generale e il ragioniere. Un giudizio politico però si può già esprimere: ci troviamo in una situazione impiastricciata e caotica che ha un solo responsabile, il Sindaco con la sua gestione “allegra” degli ultimi sei anni”.

LEGGI ANCHE:

Rendiconto del Comune di Palermo, parla l’esperto: “Questo atto non può essere votato”

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.