Rendiconto 2017, bagarre in consiglio a Palermo: chiesta la restituzione dell'atto :ilSicilia.it
Palermo

Presente anche il collegio dei revisori

Rendiconto 2017, bagarre in consiglio a Palermo: chiesta la restituzione dell’atto

di
17 Ottobre 2018

Una seduta infervorata a Palazzo delle Aquile dove si continua a discutere dell’approvazione del rendiconto 2017. Ancora una volta presente il collegio dei revisori dei Conti messi sotto pressione dai consiglieri comunali delle opposizioni che continuano a chiedere chiarimenti sul documento. A tratti diventa difficile mantenere l’ordine in Aula, soprattutto durante gli interventi dei revisori chiamati a rispondere sui conti del comune di Palermo di cui loro stessi hanno espresso parere negativo.

Oggi non abbiamo più dubbi, il parere negativo al rendiconto 2017 del Collegio dei Revisori impone la restituzione dell’atto indietro ” afferma il consigliere comunale Fabrizio Ferrandelli, leader de I Coraggiosi.

Come da procedura – aggiunge – bisogna integrare questo atto deliberativo con le controdeduzioni del Ragioniere generale o con la proposizione di un nuovo atto deliberativo che superi le criticità esposte dalla relazione e che superi i disallineamenti”.

Ho chiesto in Aula al presidente del Consiglio Comunale – conclude Ferrandelli – di convocare il commissario inviato dalla regione, insieme ai capigruppo, al ragioniere e al segretario generale, per concordare il percorso proposto“.

Prima di mettere in votazione il bilancio consuntivo necessita un incontro tra il collegio sindacale di Amat con il collegio dei revisori contabili del comune, per chiarire la vicenda dei conti non allineati, che possono incidere negativamente sul bilancio previsionale. Per risolvere la vicenda delle partecipate occorre rimodulare i contratti di servizio solo così le aziende possono ripartire e poter assicurare quei servizi essenziali che in questo momento sono invisibili” dice Giulio Tantillo capogruppo di Forza Italia.

Dopo due giorni abbiamo finalmente ricevuto le informazioni richieste al Collegio dei Revisori. Gli stessi hanno reso un parere negativo sul rendiconto. Adesso è necessario un supplemento di analisi sull’atto e valutare una sua restituzione all’Amministrazione per intervenire sui punti critici e di dubbia regolarità – afferma il capogruppo del M5s Palermo, Ugo Forello che aggiunge – Per questo motivo abbiamo chiesto e ottenuto una riunione urgente della capigruppo per affrontare la situazione di crisi con il segretario generale e il ragioniere. Un giudizio politico però si può già esprimere: ci troviamo in una situazione impiastricciata e caotica che ha un solo responsabile, il Sindaco con la sua gestione “allegra” degli ultimi sei anni”.

LEGGI ANCHE:

Rendiconto del Comune di Palermo, parla l’esperto: “Questo atto non può essere votato”

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Zio Mariano era Stabile

Lui era di poche parole e ogni sua frase era una sentenza. Le persiane della sua finestra a balcone sono chiuse e sotto c’è soltanto un via vai di gente che si affanna per farsi notare.

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.