Rendiconto del Comune di Palermo, le opposizioni: "Incerto il futuro dell'Amat" :ilSicilia.it
Palermo

situazione critica anche per la gestione del tram

Rendiconto del Comune di Palermo, le opposizioni: “Incerto il futuro dell’Amat”

di
30 Ottobre 2018

Proseguono i lavori in Sala delle Lapidi a Palermo quando mancano dieci giorni per potere approvare il tanto discusso Rendiconto 2017.

In Aula presente il vicesindaco Sergio Marino, i revisori dei conti del Comune, l’assessore Gentile, e il presidente di Amat Giuseppe Cimino.

A fare pressione le opposizioni  che richiedono a gran voce chiarezza sui conti del Comune di Palermo.

Il nostro pressing – dichiara il consigliere comunale Fabrizio Ferrandelli, leader de I Coraggiosisulla chiarezza dei conti e le nostre preoccupazioni stanno sortendo i primi risultanti, eclatanti. Infatti, il presidente di Amat dichiara finalmente in Aula, smentendo le precedenti intenzioni di contenziosi, di voler stralciare dai propri crediti 48 milioni di euro. Incredibile!”

Somme che il Sindaco – aggiunge il consigliere – aveva già riconosciuto all’azienda votando i bilanci in qualità di socio unico e che ora richiede indietro impoverendo Amat e consentendo che si eroda il capitale sociale. A questo si aggiunge la disastrosa perdita pari 9 milioni l’anno del fallimentare tram. Siamo preoccupati per il futuro dell’azienda e dei servizi. Siamo senza parole!“.consiglio-comunale-palermo

L’Amat – dichiara il capogruppo del M5s, Ugo Forelloper bocca del suo legale rappresentante, ha deciso di stralciare somme per 48 milioni di euro che dimezzeranno il capitale sociale e porteranno la società a registrare un’enorme perdita di esercizio nel 2017″.

Il Comune – aggiunge Forello – però non potrà ripianare prima del 2019 le perdite – prima dovrà essere presentato un nuovo piano industriale e di risanamento – per questo temiamo che ci possano essere rischi per la continuità aziendale per la nostra partecipata del trasporto pubblico locale, già provata e in crisi per la gestione non retribuita del tram”.

Mimmo Russo consigliere comunale di Fratelli d’Italia ha invece consegnato un lenzuolo bianco al vicesindaco Marino chiedendo all’Amministrazione di “arrendersi”. Secondo il consigliere sarebbe arrivato il momento di pensare “Ad una strategia di uscita dal mandato, di accettare la sconfitta e di fare in modo di rispondere alle esigenze dei cittadini“.

LEGGI ANCHE:

Consiglio comunale di Palermo bloccato, Ferrandelli: “Mancano dodici giorni alla possibilità di scioglimento”

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.