Reset Palermo, Forza Italia contraria alla cassa integrazione per 979 dipendenti :ilSicilia.it
Palermo

Lo scrive in una nota Andrea Mineo

Reset Palermo, Forza Italia contraria alla cassa integrazione per 979 dipendenti

di
21 Ottobre 2020

L’ipotesi di cassa integrazione per 979 dipendenti su 1344 della Reset è paradossale per una grande città quale è Palermo.” Lo scrive in una nota il consigliere comunale e segretario cittadino di Forza Italia, Andrea Mineo.

L’azienda svolge servizi di primaria importanza, a costo zero, di sanificazione dei locali pubblici, necessari in questo periodo di emergenza Covid-19 – spiega-, oltre a garantire i servizi di verde, pulizia e custodia. Tutti servizi che non possono essere garantiti con una decimazione della forza lavoro. Ribadiamo la richiesta già avanzata di una seduta ad hoc del Consiglio comunale per vagliare con la massima attenzione questa vicenda che non potrà e non dovrà di certo passare sotto silenzio.”

“I dipendenti – prosegue Mineo – che si trovano già a 34 ore non possono perdere ulteriormente altri soldi in busta paga in un momento di crisi attuale e contestualmente la città non può vedere ridotti i servizi fondamentali che questa azienda svolge. Il Comune aveva assunto l’impegno di implementare con ulteriori 4 milioni di euro il monte ore dei dipendenti Reset per trasformali da part time in full time. Ci opporremo – conclude l’esponente azzurro – in tutte le sedi a questa scelta discutibile e scellerata.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Giotto e i Messicani

Non chiedetevi “cosa potete fare per il vostro paese” ma solamente “A cu appartieni?”. Lo scoglio insulare dove si infrange quello che potrebbe essere il nostro "sogno americano".
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin