Residente a Taormina positivo al coronavirus. Il sindaco: "Non vive qui da 5 anni" :ilSicilia.it
Messina

l'annuncio del primo cittadino

Residente a Taormina positivo al coronavirus. Il sindaco: “Non vive qui da 5 anni”

3 Aprile 2020

Una persona residente nel Comune di Taormina è risultata positiva al Coronavirus.

Lo ha reso noto il sindaco del comune in provincia di Messina, Mario Bolognari. Dopo alcuni controlli, è stato appurato che l’uomo non vive più in città da almeno 5 anni.

“Mi è stata data comunicazione di un caso di Coronavirus di una persona residente a Taormina. Ho fatto un’indagine immediata con la Polizia municipale che si è recata all’indirizzo che abbiamo – ha detto Bolognari – e questa persona non è risultata essere lì domiciliata. Attraverso le informazioni acquisite e con una serie di telefonate che ho fatto, ho verificato che si tratta di una persona residente a Taormina ma che non vive più qui a Taormina da cinque anni perché affetta da una patologia molto importante e quindi si trova in un istituto di lungodegenza non a Taormina ma a Messina, dove la persona a febbraio è stata tra l’altro spostata e sempre per problemi di salute è stata trasferita al Centro di Neurolesi di Messina”.

“La persona non è mai rientrata nel suo istituto e si trova ora ricoverata al Policlinico. La notizia rattrista perché si tratta di una persone perbene, molto impegnata. Auguro a questa persona di superare questo momento difficile, anche perché soffre di una grave patologia da anni e a nome di tutti esprimo la vicinanza della comunità. Tuttavia, dal punto di vista della contaminazione la notizia non incide nella nostra vita e posso rassicurare che, ad oggi, Taormina non ha dei casi di positività al Coronavirus”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.