Reti capillari ed emissione di onde elettromagnetiche: presentata istanza dai cittadini a Palermo :ilSicilia.it
Palermo

contro il 5g

Reti capillari ed emissione di onde elettromagnetiche: presentata istanza dai cittadini a Palermo

di
11 Giugno 2020

Presentata l’istanza promossa da numerosi cittadini che si sono rivolti al tribunale del consumatore per accedere agli atti relative alle autorizzazioni rilasciate a Palermo per l’installazione degli impianti sperimentali 5G. In particolare i cittadini, a mezzo dei legali Nadia Spallitta e Anna Cucina, contestano l’assenza di informazioni che obbligatoriamente l’amministrazione avrebbe dovuto dare in presenza di istanze rivolte all’installazione di questi nuovi impianti. E chiedono copia dei pareri già rilasciati dalle competenti autorità sanitarie e tecniche.

Più precisamente “secondo la vigente normativa, oltre all’Arpa, deve intervenire l’autorità sanitaria e deve essere altresì emessa la valutazione di impatto sanitario. Infatti, applicando il principio di precauzione, è necessaria una preventiva certificazione scientifica che attesti che la nuova tecnologia non arrechi danni alla salute, prima di poter autorizzare qualsivoglia impianto di 5g”, fa sapere la nota.

“I cittadini, in particolare, sono preoccupati per la loro salute, anche per le modalità di funzionamento di questa nuova tecnologia che presuppone reti capillari e l’emissione ad alta frequenza di onde elettromagnetiche. Esistono infatti numerosi studi scientifici anche internazionali, che hanno osservato gli effetti nocivi per la salute derivanti dall’emissione costante di onde elettromagnetiche. E, del resto, la stessa legge che disciplina la materia  impone alle amministrazioni procedure precauzionali e tutti gli accertamenti del caso a tutela della salute privata e pubblica. Tra l’altro il sindaco ha uno specifico obbligo di tutela della salute collettiva quale massima autorità sanitaria locale – conclude la nota -. Con l’istanza, inoltrata anche al Ministero della salute e dell’ambiente,  i cittadini chiedono altresì che vengano revocate le autorizzazioni già rilasciate e che si sospenda ogni procedimento in corso”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin