Reti idriche nel Trapanese, Musumeci a fianco dei sindaci: "Si avvia un nuovo corso” :ilSicilia.it
Trapani

per 17 comuni

Reti idriche nel Trapanese, Musumeci a fianco dei sindaci: “Si avvia un nuovo corso”

di
31 Luglio 2020

Il governo Musumeci viene incontro ai sindaci del Trapanese per avviare a soluzione il problema della gestione del servizio idrico in 17 Comuni della provincia. Il rimedio è stato individuato nel corso di un incontro svoltosi, a Palazzo Orleans, su iniziativa del presidente della Regione Nello Musumeci. Presenti alla riunione il prefetto di Trapani Tommaso Ricciardi, l’assessore regionale ai Servizi di pubblica utilità Alberto Pierobon, i dirigenti generali dei dipartimenti Acqua e rifiuti Calogero Foti e della Protezione civile Salvo Cocina, i rappresentanti dell’Ente acquedotti siciliani, dell’Ati idrico di Trapani e di Siciliacque.

Per consentire ai Comuni di poter prendere in gestione le reti idriche, la Regione si farà carico di incrementare di sette milioni di euro l’apposito Fondo di rotazione (nel quale sono già disponibili tre milioni di euro). Risorse necessarie all’avvio della fase di start up da parte degli enti locali e grazie alle quali potranno essere ammodernate le infrastrutture di distribuzione – in molte parti ammalorate – e sostituiti i contatori non più funzionanti, facendo così entrare a regime il sistema. Un prestito che i Comuni potranno restituire in dieci anni, una volta ripresa la fatturazione dei consumi e avviato la riscossione della tariffa.

“Per troppi anni, anche decenni – sottolinea Musumeci – la gestione del servizio idrico in Sicilia è stato abbandonata a se stessa: reti colabrodo, contatori in molti casi guasti o peggio inesistenti, mancato pagamento dei canoni. Una situazione insostenibile che ha creato, anno dopo anno, debiti milionari. Adesso basta! Bisogna consentire ai Comuni, alcuni dei quali, in realtà, sono stati inerti, di poter assumere la gestione, affiancandoli in questa fase di avvio del “nuovo corso”. Solo così si potrà tornare alla normalità, sotto ogni aspetto. Nel frattempo, si lavora affinché entro l’anno si definisca il Piano d’ambito”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin