Rex, sfrattato dalla sua Lampedusa e chiuso in una gabbia: "Serve una casa o morirà" | FOTO :ilSicilia.it
Agrigento

L'appello degli animalisti per uno splendido e buonissimo pastore tedesco

Rex, sfrattato dalla sua Lampedusa e chiuso in una gabbia: “Serve una casa o morirà” | FOTO

di
15 Maggio 2021

GUARDA LE FOTO IN ALTO

A Lampedusa, isola presa d’assalto dagli sbarchi di migranti, un cittadino speciale ha perso la propria casa ed è finito tra le sbarre.

Martedì sera, 11 maggio, è partito da Lampedusa Rex, uno dei cagnoloni che da anni stazionava all’interno del centro accoglienza di Lampedusa.  Era un cane buonissimo, amato e accudito dagli isolani, operatori e dai militari.

Sfortunatamente però, qualche giorno fa, ha morso un operaio che lavorava all’interno del centro, il quale ha sporto denuncia. Purtroppo è difficile stabilire e ricostruire come veramente sia andata, di certo l’aggressione di un cane che è sempre stato buono… non avviene per caso.

Ora il cucciolone si trova in un canile ad Agrigento, ma non merita di finire lì i suoi giorni. Per Rex, abituato alla libertà, al sole e alle tantissime coccole, il canile sarebbe la morte.

I VOLONTARI

“Non è quello il suo posto – dice Ilenia Rimi, delegata per la Sicilia della onlus Un atto d’amore -.  È un cane che ha sempre vissuto tra la gente, che lo amava, e che non ha mai fatto male a nessuno”. 

“Va d’accordo con i bambini, è stato sempre accudito e amato dai cittadini di Lampedusa e dai volontari delle associazioni animaliste – aggiunge -.Gli vogliono bene anche le forze dell’ordine dell’isola che lo hanno sfamato in questi tre anni. Inoltre è vaccinato, microchippato e sano. Che stia chiuso dentro quella gabbia, e ormai lontano dalla sua isola, è davvero una condanna che non merita”.

“Vero o meno che sia quanto accaduto, questo basta per farlo dichiarare “cane morsicatore” e in questi casi la legge è chiara, va allontanato e chiuso in un canile, almeno fino a quando non ci sia qualcuno che voglia prendersene cura”, prosegue.

In molti stanno cercando di aiutare Rex. I volontari della Onlus hanno anche diffuso un appello, con un numero di telefono (333 5903757) dedicato a chi volesse adottarlo.

Ora serve un’adozione di cuore, uno stallo o una struttura dove non debba vivere in gabbia perchéqualsiasi canile, dopo una vita in libertà è la morte cerebrale e la mortificazione nell’anima di una creatura così indifesa“, sottolinea Ilenia Rimi.

 

 

Iscriviti a “Il regno degli animali” per rimanere aggiornato e inviaci delle segnalazioni su ilregnodeglianimali@ilsicilia.it.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin