Ricerca, il Ministro Messa al Cnr: le opportunità del PNRR in Sicilia | VIDEO :ilSicilia.it

Il convegno

Ricerca, il Ministro Messa al Cnr: le opportunità del PNRR in Sicilia | VIDEO

di
23 Luglio 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

“Con il Pnrr finanzieremo moltissimo la ricerca e partiremo coi bandi già quest’estate. Sulla ricerca abbiamo 11 miliardi in 5 anni circa”. Lo ha detto il Ministro  dell’Università Maria Cristina Messa, nel corso di un incontro al Cnr di Palermo sul tema “Pnrr: prospettive di ricerca e sviluppo in Sicilia”.

Il  Ministro ha spiegato che si tratta di ricerche che hanno una filiera che va dall’università all’industria e in questo senso l’interesse della Regione sarà variegato. La Regione stessa con i propri centri a proporsi su una delle filiere Presente all’incontro, l’assessore regionale all’Istruzione alla Formazione Professionale Roberto Lagalla che ha fatto il punto sulla Rete regionale e sugli obiettivi da raggiungere. “Garantire il diritto allo studio, investire nella ricerca e puntare a un nuovo modello formativo attraverso la valorizzazione del digitale. Una sfida che la Sicilia non può perdere per sfruttare nel miglior modo possibile le risorse messe a disposizione dal Pnrr”. Per ottenere questo risultato servirà la sinergia di tutti i soggetti pubblici e privati che concorrono allo sviluppo della Sicilia e operare attivamente per un’azione interna della classe dirigente che porti a una maggiore semplificazione burocratica.

“L’Italia – ha aggiunto Lagalla – si trova in un momento importante per poter saldare gap infrastrutturali, ritardi e disuguaglianze sociali, ma soprattutto per valorizzare il capitale umano cogliendo nuove opportunità attraverso l’uso responsabile dei fondi messi a disposizione dal Piano nazionale di ripresa e resilienza”.

Per il Ministro Messa, gli strumenti previsti dal Pnrr avranno un grande impatto sulla Sicilia, sottolineando la qualità sia  del sistema universitario e formativo, sia di quello della ricerca. “La Sicilia – dice il Ministro – ha messo a punto diversi sistemi di ricerca su varie tematiche, dal mare all’energia, all’eolico per fare degli esempi. Vorrei che questi fondi servissero a fare sistema e tradurre i risultati della ricerca in utilità per tutti i cittadini”.

Presenti anche il presidente del Cnr, Maria Chiara Carozza, il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè, il presidente del Crus, il Comitato regionale delle università siciliane, Giovanni Puglisi“Ricerca e università – ha detto Puglisi – non sempre sono riuscite a stare insieme nella sinergia dei progetti. Oggi il problema è riuscire a dare ai progetti un time table che sia credibile. Bisogna partire dalla cultura della realizzazione e dell’attenzione dei progetti”.

A margine dell’incontro si è parlato anche di green pass e del ritorno a scuola in presenza, una scelta prioritaria per Messa che sull’obbligo vaccinale ha dichiarato: “Non mi piacciono gli obblighi ma credo sia veramente una responsabilità di tutti fare in modo che bambini e ragazzi possano tornare a scuola dopo avere visto le conseguenze della pandemia sui più giovani”.

Sullo stesso tema Lagalla ha detto: “La mia posizione sfiora la previsione dell’obbligatorietà sul vaccino in ambito scolasticoAttendiamo  le determinazioni del Cts nazionale, fermo restando che esiste un problema vero che è quello della tutela degli operatori scolastici e studenti”.

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin