Riduzione carichi contributivi alle imprese, Gangi (Confindustria): "Costo del lavoro scende del 6-7%" :ilSicilia.it
Catania

OSSEGENO PER LE IMPRESE MERIDIONALI

Riduzione carichi contributivi alle imprese, Gangi (Confindustria): “Costo del lavoro scende del 6-7%”

di
26 Ottobre 2020

Il governo Conte ha deciso di introdurre un taglio del 30% al carico contributivo per andare in soccorso delle imprese, specialmente nel Mezzogiorno. Il presidente del Comitato regionale Piccola Industria di Confindustria in Sicilia, Salvatore Gangi, spiega che la “riduzione del costo del lavoro si stima essere fra il 7 e il 9%“.

La misura non è però stata accolta con eccessivo favore – continua –, anzi, non sono mancate critiche da parte di chi ha intuito che essa implica un indebitamento netto di 1,4 miliardi di euro solo per il triennio ottobre-dicembre“.

Gangi ha aggiunto inoltre che “la sufficienza o meno di Palazzo Chigi è sicuramente sindacabile“. Basterebbe infatti “un minimo di buon senso per comprendere che aggiungendo a quest’intervento degli altri, tipo sulle vitali infrastrutture, i benefici per la collettività sarebbero moltiplicati“.

Nonostante ciò ritiene anche che l’intervento del Governo sia “utile a creare posti di lavoro“. Il suo messaggio è rivolto infatti a quegli imprenditori che non assumono nuove risorse per timore di avere un costo del personale già troppo elevato.

Per non parlare dei tanti infortuni sul lavoro – conclude Gangi –, spesso causati anche dalla criticabile abitudine, che a volte è però mera necessità, di far svolgere a quattro persone un lavoro che sarebbe meglio fossero in cinque a svolgere. La novità voluta dal governo Conte è sicuramente perfettibile, ma per gli imprenditori meridionali, soprattutto piccoli, è comunque ossigeno“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Giotto e i Messicani

Non chiedetevi “cosa potete fare per il vostro paese” ma solamente “A cu appartieni?”. Lo scoglio insulare dove si infrange quello che potrebbe essere il nostro "sogno americano".
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin