17 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.13
Palermo

Lo ha disposto il sindaco Leoluca Orlando

Rifiuti a Palermo, firmata la proroga per conferirli nella discarica di Bellolampo

1 Novembre 2018

Il sindaco Leoluca Orlando ha emesso un’ordinanza inerente la prosecuzione di utilizzo della VI vasca di Bellolampo per il conferimento dei rifiuti non differenziati della città di Palermo. E’ quanto si legge in una nota del Comune, che sottolinea come con l’ordinanza, emessa in virtù dei poteri conferiti al Sindaco quale Autorità sanitaria, viene disposto l’abbancamento dei rifiuti trattati al Tmb fino al 15 novembre “in considerazione dell’inerzia del Commissario per l’emergenza rifiuti in Sicilia”.

Nel testo e a premessa del provvedimento, viene ricostruita la lunga vicenda che ha portato all’attuale situazione a “causa delle ripetute Ordinanze Presidenziali che consentivano il conferimento nella medesima VI vasca dei rifiuti di numerosi Comuni Siciliani”. In particolare vengono citati tutti gli atti con i quali, a partire da novembre del 2017 fino ad ottobre 2018, “il Comune ha più volte sollecitato la struttura regionale e quella commissariale alla emissione di atti che scongiurassero l’emergenza”.

Infine, nel suo atto, il Sindaco afferma che “anche l’emissione di ordinanze inerenti la VI vasca sarebbero di competenza dell’attuale Commissario per l’emergenza, sia perchè la situazione emergenziale è  da correlarsi anche al ritardo con cui il Commissario per l’emergenza rifiuti in Sicilia, Presidente della Regione, sta provvedendo alla realizzazione della VII vasca, sia in quanto l’ampliamento della VI vasca è funzionale alla realizzazione della VII”. Commentando l’emissione dell’ordinanza, il sindaco Leoluca Orlando ha affermato: “In questi giorni e in queste settimane ho sempre evitato di fare polemica sterile, perchè interessato a trovare soluzioni. Per questo ho lasciato che a parlare fossero i documenti ufficiali inviati dall’Amministrazione; oggi, di fronte alla necessità di scongiurare il pericolo sanitario che l’inerzia della Regione potrebbe provocare, non potevo che ricostruire in modo formale tutto quanto avvenuto nell’ultimo anno a partire dalle Ordinanze del Presidente della Regione che hanno portato in alcuni periodi ben 40 Comuni ad utilizzare Bellolampo. Ho voluto ancora una volta e in modo formale, richiamare in modo preciso e dettagliato ogni singola lettera, ogni singolo sollecito, ogni singolo silenzio da parte della struttura regionale, perchè ognuno si assuma le proprie responsabilità ed ognuno faccia le proprie valutazioni”.

Tag:
Libri e Cinematografo
di Andrea Giostra

Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice, si racconta in un’intervista

Intervista ad Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice "Nel mio libro c’è un invito a rallentare, un po' come andare in bicicletta, con il vento fra i capelli e camminare lenti verso la vita, guardandola, accogliendola, non divorandola … nasce dal desiderio di comunicare positività, dolcezza e amore. I miei hashtag sono: #felicità #amore #tradizioni #ricordi #vita #pezzidinoi".
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.