Rifiuti ad Agrigento, Savarino: "Sbloccati i fondi per gli impianti di Sciacca e Ravanusa" :ilSicilia.it
Agrigento

il commento del deputato ars

Rifiuti, Savarino: “Sbloccati i fondi per gli impianti di Sciacca e Ravanusa”

di
3 Maggio 2019

“Come preannunciato qualche mese fa, la giunta Musumeci mantiene il suo impegno ed approva la delibera dell’assessore Alberto Pierobon che  sblocca sia i 19 milioni e 300 mila euro necessari a costruire l’impianto di compostaggio di Ravanusa sia i 18 milioni e 191 mila euro che servono  per  la realizzazione del Tmb e del primo lotto funzionale della discarica di Sciacca “, a dirlo è Giusi Savarino, presidente della IVª Commissione Legislativa Ars.

“Anche grazie alla realizzazione di questi  impianti pubblici riusciremo a  rompere il ‘monopolio di fatto’ che in questi anni  ha provocato l’innalzamento dei prezzi a carico degli gli agrigentini”.

“Abbiamo detto basta a questo sistema e ringrazio il presidente Musumeci per mettere nella sua agenda di governo ‘l’ambiente’ come priorità e per l’attenzione che presta alle problematiche di ogni singolo territorio. Come ripeto dal giorno del mio insediamento – conclude Savarino – nessun territorio resterà più inascoltato”.

 

LEGGI ANCHE:

Rifiuti, la Regione stanzia 60 milioni per cinque impianti

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.