14 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.15
Messina

raffica di sanzioni nel capoluogo

Rifiuti fuori orario a Messina, De Luca: “Lottiamo contro stronzi e zozzoni”

13 Maggio 2019

“Stiamo portando avanti una lotta contro gli stronzi”. L’espressione, colorita ed eloquente, è del sindaco di Messina, Cateno De Luca, che così attacca senza mezzi termini coloro che effettuano il conferimento fuori orario e non autorizzato di rifiuti nelle strade del capoluogo, senza preoccuparsi delle indicazioni contenute nell’ordinanza vigente e soprattutto senza alcun rispetto per l’ambiente e per il territorio della città peloritana.

Stiamo elevando numerosi verbali per rifiuti buttati fuori orario, per abbandono di rifiuti su suolo pubblico e per abbandono di rifiuti speciali – evidenzia il primo cittadino di Messina -. Sono stati verbalizzati dei signori di Venetico, ad esempio, che invitati a pranzo a Messina, nelle scorse ore hanno pensato bene di buttare i loro rifiuti presso un nostro cassonetto. Uno dei verbalizzati era un furgone che sul viale Bertuccio ha buttato una batteria auto e un mobile”.

“La gran parte dei verbali, almeno 22 – aggiunge De Luca -, sono stati elevati tra la zona di Bordonaro-case gialle e santo. Ringrazio il nostro Nucleo speciale contro gli zozzoni istituito nell’ambito della Polizia municipale”.

Poi il monito finale del primo cittadino: “Noi andiamo avanti, senza e senza ma e andremo ad individuare uno per uno questi soggetti che senza alcuna vergogna sporcano Messina”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Lavori “like”

Sono sempre affascinato dalle discussioni che nascono quando il tema riguarda la trasformazione della propria città. Molto spesso si cade nella trappola di far diventare politica tutto quanto accade attorno a noi
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.