15 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.58
Palermo

all’altezza della spiaggia della Playa vicino Ficarazzi

Rifiuti pericolosi: trovati bidoni con liquido sospetto sul lungomare di Aspra

3 Giugno 2019

È subito intervenuta  l’amministrazione comunale non appena cittadini della frazione di Aspra hanno segnalato l’abbandono di una ventina di bidoni trasparenti che contenevano presumibilmente liquido infiammabile.

Venerdì sera, sulla strada che unisce Aspra a Ficarazzi, sul lungomare all’altezza della spiaggia della Playa, ignoti hanno scaricato i contenitori in plastica che apparentemente conteneva soluzione concentrata per emodialisi così come appariva sulla scritta, invece ad un primo controllo è apparso che si tratti di soluzione salina di laboratorio di analisi o centro dialisi e non di liquido infiammabile.

Appresa la notizia, l’amministrazione ha allertato il comando di polizia municipale e sul posto sono intervenuti agenti del commissariato oltre ai vigili urbani  per la messa in sicurezza della zona e l’individuazione dei responsabili.

«Collaboreremo con le forze dell’ordine per trovare i responsabili di questo atto di inciviltà che poteva creare anche danno alla saluta pubblica – dice il sindaco Filippo Tripoli – abbiamo attivato i controlli che competono al nostro Ente e verificato le riprese delle telecamere. Ringrazio per l’intervento immediato gli agenti di Pm, i vigili del fuoco e le tutte le forze dell’ordine intervenute. Non accetteremo altri atti simili, chi compie questi gesti non è solo incivile è un criminale, commette crimini contro la salute pubblica e contro l’ambiente».

«Siamo fortemente motivati ad isolare tutti gli incivili – ha detto l’assessore alla Polizia municipale Maurizio Lo Galbo – la nostra Bagheria è popolata da gente perbene e civile e coloro che non amano questa città rimarranno sempre più in minoranza».

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Lavori “like”

Sono sempre affascinato dalle discussioni che nascono quando il tema riguarda la trasformazione della propria città. Molto spesso si cade nella trappola di far diventare politica tutto quanto accade attorno a noi
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.