Riforma rifiuti, salta la seduta in commissione Ambiente. Ma Musumeci non molla :ilSicilia.it

diktat: proseguire con l'esame del testo in Aula

Riforma rifiuti, salta la seduta in commissione Ambiente. Ma Musumeci non molla

di
7 Novembre 2019

Giusi Savarino presidente della commissione Ambiente, era stata chiara ieri in Aula a Palazzo dei Normanni. La IV commissione doveva discutere proprio oggi i primi cinque articoli da approvare a sala d’Ercole in merito al ddl rifiuti. Ma la bocciatura del primo articolo ha fatto venire meno l’accordo sulla gestione dei lavori. Quindi oggi è stata disdetta la seduta della commissione dell’Ars che si sarebbe dovuta riunire stamane per un approfondimento del disegno di legge.

Tutto fermo quindi in merito alla riforma tanto acclamata dal presidente Musumeci. Anche se il capogruppo di Diventerà Bellissima, Alessandro Aricò è certo che:  “Noi vogliamo andare avanti con lealtà e con grande coerenza“.

Il governatore Nello Musumeci non molla, nonostante non ha al momento una maggioranza a Palazzo dei Normanni. L’ordine di scuderia è quello di proseguire con l’esame del testo martedì prossimo. La maggioranza ne ha discusso ieri sera, dopo la chiusura della seduta d’Aula, in un vertice: l’indicazione è quella di presentare degli emendamenti di riscrittura.

Faremo di tutto affinché questa riforma importante possa andare avanti“, afferma il capogruppo di Db Alessandro Aricò.

Gli uffici dell’Ars spiegano che il testo rimane in Aula e che l’art.1 bocciato non inficia il resto del ddl, perché si tratta di norme di principio. In vista della prossima seduta, alcuni pontieri della maggioranza cercheranno un dialogo con le opposizioni.

Il capogruppo del Pd, Giuseppe Lupo, tuttavia mantiene il punto: “Abbiamo già chiesto il rinvio in commissione, perché quel testo non sta in piedi, fa acqua da tutte le parti; se il governo ritiene di andare avanti noi faremo la nostra parte, proseguendo la battaglia“.

Anche il M5s tiene il punto. “La nostra idea non cambia – dice il deputato M5s Giampiero Trizzino – Il ddl in Aula non può rimanere, torni in commissione e si discutano gli emendamenti. Prima del voto finale è passato l’emendamento che scardinava la distribuzione degli ambiti per provincia anche coi voti della maggioranza e’ evidente che l’impianto di Musumeci non piace neppure ai suoi compagni di partito“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Redazione

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin