Riggio e Cascio all'Ars dopo le condanne. Palazzotto: "Ministro sia super partes" :ilSicilia.it

Entrambi condannati per truffa

Riggio e Cascio all’Ars dopo le condanne. Palazzotto: “Ministro sia super partes”

di
22 Novembre 2016

Condannati per truffa ma ancora tra i banchi dell’Ars. “A oltre 30 giorni dalla sentenza di condanna i deputati regionali siciliani Riggio e Cascio continuano a far parte dell’Assemblea Regionale Siciliana”. A dichiararlo è il deputato di Sinistra Italiana, Erasmo Palazzotto commentando la mancata sospensione di Francesco Riggio e Francesco Cascio (in foto) condannati rispettivamente a 5 anni e 8 mesi per truffa e a 2 anni e 8 mesi per corruzione.

f169ff21c6ea91c9285b31125ca4b7ba_xlI due, in virtù della Legge Severino andrebbero sospesi dalla carica di deputato regionale, ma all’ufficio Affari legali dell’Ars fanno sapere che “non è ancora giunta la ratifica del provvedimento”. La procedura prevede la notifica della sentenza da parte del Tribunale al Consiglio dei ministri, che a sua volta inoltrerà il decreto al Commissario dello Stato per la regione siciliana, che lo trasmetterà alla presidenza dell’Assemblea che si limiterà a prenderne atto.

Riggio, condannato lo scorso 17 ottobre, è l’ex presidente del Ciapi coinvolto nell’inchiesta che capovolse una mega truffa ordita dal manager pubblicitario Faustino Giacchetto mentre Cascio è stato giudicato il 21 ottobre per dei avori ad una villa di sua proprietà a Collesano in cambio di fondi europei. Al loro posto dovrebbero subentrare Pino Apprendi(Pd) e Giuseppe Di Maggio (già candidato con il Pdl). “Serve una comunicazione del governo ai vertici dell’Ars – conclude Palazzotto, che ha presentato un’interrogazione sulla vicenda – comunicazione che ancora non è arrivata. Non vorremmo che il ministro dell’Interno confonda il suo ruolo istituzionale con quello di capo del Ncd, partito di cui Francesco Cascio è uno dei principali esponenti”. 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Balzebù
di Balzebù

La stramberia dello stop alla Ztl notturna a Palermo

E’ possibile che questo sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, non riesca a mettere un freno alle stramberie del suo assessore alla Mobilità, Giusto Catania? Evidentemente, non ha una grande considerazione per i palermitani, proponendo l’abolizione della Ztl nella fascia oraria notturna
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.