Risanamento a Messina: entro Natale la consegna dei primi alloggi :ilSicilia.it
Messina

a fine anno la prima svolta all’Annunziata

Risanamento a Messina: entro Natale la consegna dei primi alloggi

30 Ottobre 2018

L’Amministrazione del sindaco Cateno De Luca stringe i tempi a Messina per le procedure del piano di risanamento in riferimento all’atavica questione delle baracche. Si è tenuta nelle scorse ore a Palazzo Zanca la conferenza di servizi, alla presenza del vicesindaco Salvatore Mondello e del presidente di A.RIS.ME. Marcello Scurria, nel corso della quale sono state affrontate le problematiche relative alle utenze per le 96 nuove abitazioni di Camaro Sottomontagna (46) e del villaggio Matteotti all’Annunziata (50).

Al tavolo tecnico hanno preso parte l’ingegnere comunale Armando Mellini, con funzione di segretario della conferenza; il dirigente il dipartimento Patrimonio, Calogero Ferlisi, insieme ai responsabili di servizi, Renata Bertuccini e Carmelo Miuccio; per il dipartimento Politiche del Territorio, Alessandro Visalli; per il dipartimento Edilizia Privata, Danilo De Pasquale; per il Genio Civile, Salvatore Cimino e Antonio Santamaria; per Iacp, Antonio Danzè; e per la E-distribuzione, Nicola Salvo e Salvatore Saporito.

L’ufficio del Genio Civile, relativamente agli allacci e specificatamente al posizionamento della cabina elettrica dell’intervento Annunziata – Matteotti, ha segnalato che il progetto presentato da parte di E-distribuzione non risulta completo in quanto mancante della parte relativa al tracciato interno dell’area di cantiere e dell’area di posa della cabina. L’ing. Visalli ha comunicato che per quanto attiene la competenza ambientale è sufficiente predisporre una dichiarazione congiunta ai sensi dell’art.3 D.A. 30/3/2007. L’arch. De Pasquale ha fatto rilevare che l’installazione della cabina prefabbricata è soggetta semplicemente a CILA (comunicazione inizio lavori asseverata).

Al fine di superare le criticità indicate, il vicesindaco Mondello ed il Presidente di Arisme, sulla scorta della lettura del dispositivo normativo, hanno chiesto al Genio Civile di rilasciare un parere preventivo/provvisorio per poter adempiere alla realizzazione delle opere (cabina elettrica e relativi allacci) propedeutiche alla assegnazione degli alloggi. Quanto sopra anche in considerazione dell’urgenza di procedere con l’azione di risanamento. Per quanto riguarda Camaro Sottomontagna gli allacci (gas e luce) risultano essere completati, pertanto presumibilmente gli alloggi potranno essere assegnati a partire dalla prima metà di novembre, ciò compatibilmente con la consegna, da parte delle imprese appaltatrici, dei certificati di conformità degli impianti, necessari per il rilascio dell’agibilità. Relativamente agli alloggi all’Annunziata, tutti i presenti si sono impegnati a raggiungere l’obiettivo della consegna entro Natale.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“L’ingrato compito”

Abbiamo perso il senso del tempo, ci siamo sforzati di organizzarci impegni che cadenzassero le giornate, tutte uguali ed abbiamo fatto diventare un evento finanche il portare il cane a “pisciare”
Libri e Cinematografo
di Redazione

L’Amore al tempo del Covid-19 | VIDEO

Con Roby Cannnata – conduttrice, giornalista e inviata de "La vita in diretta" di Rai 1 (oltre che mia cara amica) – durante una chiacchierata telefonica, abbiamo pensato, in questo giorni di clausura forzata da Covid-19, di scrivere una Rubrica su "L'amore ai tempo del Covid-19".

La pittrice della Via Crucis | LE FOTO

Con questo bell'articolo sulla pittrice Maria Pia De Angelis si inaugura oggi "L'Occhiotriquetro - note e postille", la nuova rubrica di Piero Longo, poeta, critico teatrale, critico e storico dell'arte, nonché presidente de "Gli Amici del Teatro Biondo" e presidente onorario di "Italia Nostra Palermo"
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona