Risarcimenti danni aerei, ecco EasyRimborso: quando la Sicilia è sinonimo di impresa :ilSicilia.it
Trapani

AL TTG TRAVEL EXPERIENCE DI RIMINI

Risarcimenti danni aerei, ecco EasyRimborso: quando la Sicilia è sinonimo di impresa

di
29 Ottobre 2018

Non è vero che in Sicilia non si può fare impresa. Serve però la giusta idea. È di buona idee ne hanno avuto nel tempo i fratelli D’Angelo.

Trapanesi doc, uno con spirito d’impresa e l’altro che elabora le buone idee. Consulente d’Impresa Felice e avvocato Salvo, sono due trentenni impegnati nella nuova avventura “di famiglia”. Prima editori fondatori del marchio LaGazzetta, oggi sul web a tutela dei passeggeri.

Con determinazione l’Amministratore di EasyRimborso, Felice, al TTG di Rimini racconta: “Nel 2019 saremo la prima azienda d’Italia nel settore dei risarcimenti danni aerei“.

easyrimborsoCon oltre 90 studi legali convenzionati in Italia e circa 300 partner, il prossimo obiettivo, il primato a parte, è quello di mettere radici nei Paesi Europei. “Lavoriamo in sinergia con colleghi avvocati di ogni angolo d’Italia e diamo oltre mille pareri al mese che determinano, quasi sempre, il risarcimento dei danni al passeggero vittima di ritardo aereo, di cancellazione o di altri disservizi. Oggi, continua l‘Avv. Salvo D’Angelo, anche presidente di ANF (associazione nazionale forense di Trapani) la professione forense ha necessità di modellarsi ai sistemi tecnologici. Una consulenza legale on line, venti anni fa, era impensabile. Oggi è normalità”.

Insomma, la EasyRimborso sembra non voglia fermarsi ai limiti che spesso si hanno per imprese che operano in Sicilia, derivanti dai trasporti meno funzionali del centro nord Italia. A proposito Felice D’Angelo, al TTG, si lascia scappare “ogni tanto, durante i cari colloqui, ho trovato diffidenza, superata dopo un minuto, quando spiegavo che la nostra sede principale è a Trapani. È vero, i big dell economia nazionale sono fra Milano, Roma, Rimini e Genova. Non certo a Trapani. Perciò, la mia sfida, anche da ex amministratore cittadino, è quella di essere primi in Italia con una sede a Trapani, invitando, come nostro solito, tutti ad ammirare le bellezze della mia terra”.

 

 

Nella foto, Felice D’Angelo con altre imprese e l’Assessore Regionale al Turismo, Sandro Pappalardo.
© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.