Ritardi e polemiche sul Parco Villa Turrisi: il M5S diffida il Comune di Palermo :ilSicilia.it
Palermo

L'Area verde in viale Leonardo da Vinci

Ritardi e polemiche sul Parco Villa Turrisi: il M5S diffida il Comune di Palermo

di
19 Agosto 2020

“Il Movimento 5 stelle ha trasmesso una diffida all’amministrazione comunale ed al Sindaco di Palermo per chiedere urgentemente la recinzione di Parco di Villa Turrisi. Lo dichiarano i consiglieri comunale del M5s, Concetta Amella, Rosalia Lo Monaco, e Antonino Randazzo insieme alla consigliera della V Circoscrizione, Simona Di Gesù.

Parco Villa Turrisi dal satelliteEra il lontano 2018, quando l’assessore Marino affermava, che “per consentire l’apertura definitiva del tratto compreso tra viale Leonardo da Vinci e via di Blasi sarebbe stata necessaria la realizzazione di una recinzione che avrebbe diviso la parte pubblica della villa da quella privata, attingendo ai fondi previsti dal Patto per il Sud.

“Tanto per cambiare – scrivono i Cinquestelle – ad onta delle solite ed immancabili promesse dell’amministrazione Orlando, a villa Turrisi non si è vista alcuna recinzione. Le lentezze e le inefficienze di questa giunta fanno si che quella parte di villa Turrisi, che potrebbe essere liberamente fruita dalla cittadinanza, resti del tutto inaccessibile ed insicura. Si tratta dell’ennesimo caso di mala gestione del verde pubblico che si va ad iscrivere in una lista fin troppo lunga di casi (Parco Cassarà, villa Costa, il giardino Mattarella). Di tutto ciò finora non si  è visto nulla coerentemente con il tirare a campare di questa amministrazione. Il M5S si impegnerà pertanto con tutte le sue energie per restituire questo spazio ai cittadini palermitani”. 

Sergio Marino
Sergio Marino

LA REPLICA DELL’ASSESSORE MARINO

“Leggo con stupore la dichiarazione di alcuni consiglieri comunali del M5S che parlano di inattività dell’amministrazione relativamente al Parco Turrisi. O sono male informati o sono in mala fede, visto che dovrebbero sapere che esattamente ciò che chiedono, la perimetrazione dell’area, è il fine delle attività che si stanno svolgendo in questo esatto momento con una ditta che sta individuando le esatte porzioni catastali pubbliche e private, mentre nel frattempo sono stati aperti due cancelli che rendono possibile l’accesso all’area.

Mi auguro che il comunicato dei consiglieri pentastellati non servisse ad accelerare impropriamente attività di recinzione che esporrebbero l’amministrazione a sicuri ricorsi da parte dei privati, vanificando quindi tutto il lavoro già fatto e quello programmato con la Greenway che attraverserà proprio quell’area”.

Lo ha dichiarato l’assessore al Verde, Sergio Marino.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin