18 dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento alle 20.04
caronte manchette
caronte manchette
Messina

Dal 29 dicembre 2018 al 5 gennaio

Ritorna a Castelmola il “Presepe vivente recitato” | Fotogallery

5 dicembre 2018
'
'
'
'
'
'
'
'

Scorri la fotogallery in alto

In occasione del Natale 2018 si rinnova a Castelmola l’appuntamento con il “Presepe vivente recitato”, un evento che è entrato ormai a pieno titolo nella tradizione del periodo delle festività nell’incantevole territorio del borgo turistico che “domina” la Città di Taormina.

Dal 29 dicembre 2018 al 5 gennaio 2019 Castelmola, uno dei borghi più belli d’Italia, si trasformerà nuovamente in un presepe vivente che susciterà l’attenzione e la partecipazione di numerosi visitatori provenienti da diverse province della Sicilia e che, anche giungendo nell’Isola da altre località italiane per trascorrere qualche giorno di vacanza da queste parti, decideranno di andare a visitare questa particolare manifestazione.

castelmola18L’antico borgo diventerà idealmente come la Betlemme di 2 mila anni fa, dando vita ad una recita tra la piazza principale e le le vie del presepe, riproducendo nel migliore dei modi la magia della Natività in un evento in grado di incantare i bambini ma anche gli adulti, in un viaggio storico che non lascerà indifferenti le generazioni di papà e di mamme che hanno vissuto il Natale degli anni passati.

Strade, vicoli e piazza faranno rivivere la magia del Natale e verranno allestite e animate da figuranti e attori per dare vita ad un classico delle feste. La scenografia e la recitazione del Presepe di Natale saranno curate dalla comunità parrocchiale e dai volontari del borgo.

Il borgo medievale sarà, dunque, scenario di una rappresentazione voluta ed organizzata dal Comune di Castelmola, che nella circostanza offrirà al pubblico “I Sapori del Borgo”, una iniziativa che a partire dal 22 dicembre, accanto alle emozionanti peculiarità del presepe vivente recitato offrirà ai visitatori l’opportunità di conoscere e degustare specialità del territorio in piazza Sant’Antonino, nel cuore della cittadina castelmolese.

Le tipicità nostrane verranno preparate dalle sapienti mani dei molesi, che per l’occasione sapranno deliziare i palati dei graditi ospiti di Castelmola. Un perfetto connubio tra movimenti scenici e pietanze sopraffine rappresenterà un imperdibile e suggestivo momento, in programma nella centrale piazza Sant’Antonio ma che al contempo darà modo ai visitatori di scoprire il fascino dei vicoletti di Castelmola. Il Presepe vivente e “I Sapori del Borgo” saranno così le grandi attrattive del Natale a Castelmola, all’insegna di un’atmosfera dove il sacro incontra il gusto e si potrà anche ascoltare la tradizionale musica popolare delle ciaramelle.

 

LEGGI ANCHE:

Gusti e tradizioni: a Castelmola i “Sapori del borgo”

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Emotivamente il colore non è uguale per tutti

Di fronte allo stesso colore, una persona lo troverà gradevole, un’altra potrà trovarlo sgradevole. L’attrazione o la repulsione che ognuno di noi mostra soggettivamente di fronte ai colori è una reazione fisiologica che avviene sulla base del proprio stato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Radiografia, Tac e Pet: tra nuove tecnologie e ars medica

L’attuale presidente della Società Italiana di Radiologia Medica, professore Roberto Grassi, ha dichiarato un po' di tempo fa che "Abbiamo bisogno di clinici che facciano i clinici, di medici che facciano i medici, perché in gioco non c’è solo spreco di risorse, ma anche la sicurezza dei pazienti, che devono essere esposti a radiazioni ionizzanti solo se veramente necessario".
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.