Ritrovato morto il ragazzo scomparso sabato notte a Marsala | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Ritrovato morto il ragazzo scomparso sabato notte a Marsala

9 Aprile 2019

È stato trovato dietro un casolare di contrada Ciavolotto, a Marsala, il cadavere di Gianni Genna, 27 anni, scomparso sabato notte, dopo essere stato in un locale di contrada Digerbato, a 500 metri dal luogo del ritrovamento.

Il corpo – con ecchimosi sul viso – era sotto un albero e aveva gli stessi indumenti indossati la sera della scomparsa. A ritrovarlo è stata una squadra di vigili del fuoco, finanzieri e un volontario.

Abitanti dicono che ieri la zona era stata ispezionata, ma non era stato trovato nulla. Da diversi giorni non se ne era saputo più nulla. Il ritrovamento del cadavere è avvenuto poco dopo mezzogiorno. Alcuni amici che sabato notte erano con lui nel locale, hanno detto di essere andati via e di averlo lasciato lì.

Il giovane, che faceva il panettiere, nel 2007, dopo un inseguimento in auto, fu arrestato dai carabinieri di Petrosino perché aveva 37 grammi di marijuana.

“Cosa ti hanno fatto? Cosa ti hanno fatto?” ha gridato la madre dopo avere visto e riconosciuto il cadavere del figlio. Scene strazianti, con altri familiari, il padre, il fratello del giovane, che hanno gridato “Bastardi, bastardi!”.

Il giovane ha il volto tumefatto e, per quanto gli investigatori non parlino, non ci sarebbero dubbi che si tratti di un omicidio. Sul posto anche l’avvocato della famiglia, Luigi Pipitone: “Gianni era un ragazzo non violento – ha detto il legale – Aveva qualche piccolo problema, ma era buono”; il sostituto procuratore di Marsala, Giulia D’Alessandro, che coordina le indagini della polizia.

Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Blog
di Renzo Botindari

Ci Vogliono Occhi Verdi

Ho avuto da sempre la convinzione che se non si amministra garantendo un minimo di dignità ad ognuno, non si riuscirà mai ad auspicarsi una crescita, ma la garanzia del minimo insieme alla libera competizione dei capaci si ottiene soltanto attraverso un governare “deideologizzato”.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.