Rumeni allestiscono sala da ballo abusiva alle porte di Catania: scattano denunce e sequestri :ilSicilia.it
Catania

il fatto

Rumeni allestiscono sala da ballo abusiva alle porte di Catania: scattano denunce e sequestri

di
26 Aprile 2021

La Guardia di Finanza di Catania, nell’ambito dei controlli anti covid, hanno sorpreso un nutrito gruppo di romeni, nella notte del 25 aprile, in una villetta “disco” alle porte di Catania.

Le Fiamme Gialle al loro arrivo si sono trovati di fronte ad una gremita sala da ballo con tanto di musica ad alto volume. Hanno identificato i partecipanti, 26 avventori, per la maggior parte di nazionalita’ romena, riunitisi dopo le 22, a cui hanno contestato la prevista sanzione amministrativa di 400 euro ciascuno per non avere ottemperato alle norme anti-covid.

L’operazione ha permesso, inoltre, di rinvenire e sequestrare 3 sciabole tipo katana occultate all’interno dell’immobile.
La katana (uchigatana), proprio la spada giapponese per antonomasia. Un’affilatissima arma bianca a lama curva e a taglio singolo, di lunghezza superiore a 2 shaku (60 centimetri circa), impugnata principalmente a due mani dai leggendari samurai.

Per l’apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo o trattenimento e la detenzione abusiva di armi, il possessore dell’immobile nonche’ organizzatore dell’evento musicale e’ stato denunciato alla Procura della Repubblica etnea. Allo stesso sono stati sequestrati i beni strumentali all’esercizio abusivo della “discoteca” quali computer, mixer, casse audio, amplificatori nonche’ bottiglie di birra e super alcolici.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.