Salta l'accordo Pd - 5 Stelle sulla legge elettorale, maggioranza in tilt :ilSicilia.it

i grillini provano a forzare

Salta l’accordo Pd – 5 Stelle sulla legge elettorale, maggioranza in tilt

8 Gennaio 2020

La maggioranza non ha trovato una intesa sulla legge elettorale. Lo ha annunciato al termine di una riunione il presidente della Commissione Affari costituzionali della Camera, Giuseppe Brescia (M5S), il quale ha annunciato che sarà lui “a prendere una iniziativa istituzionale” presentando domani un testo con la sola propria firma.

“Al termine di svariate riunioni – ha riferito Brescia – prima della maggioranza e poi anche con le opposizioni, la maggioranza non ha raggiunto un accordo”.

“A questo punto – ha aggiunto – sarò io, in quanto presidente della Commissione, ha prendere una iniziativa istituzionale. Elaborerò un testo che sarà depositato già domani mattina, per rispettare l’impegno di presentare un testo subito dopo la ripresa dei lavori. Il testo non sarà quindi firmato dai capigruppo della maggioranza, ma offrirà comunque un punto di partenza per il confronto”.

La proposta di legge che verrà depositata domani, ha spiegato Brescia, “sarà improntata ad un sistema proporzionale, con una soglia di sbarramento alta, e con un diritto di tribuna”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.