Salute, a Palermo cardiologi a confronto tra nuove terapie e carenza di organico :ilSicilia.it

venerdì 25 e sabato 26 gennaio

Salute, a Palermo cardiologi a confronto tra nuove terapie e carenza di organico

di
24 Gennaio 2019

Le innovazioni terapeutiche della cardiologia interventistica, con uno sguardo ai trattamenti mininvasivi, alle patologie nei pazienti anziani e alla carenza di organico negli ospedali siciliani. Di questo e altro si discuterà al settimo congresso regionale della Società italiana di cardiologia interventistica (Sici-Gise), che si svolgerà a Palermo, venerdì 25 e sabato 26 gennaio, nelle sale del Mondello Palace Hotel.

Responsabile scientifico dell’evento, organizzato con il patrocinio dell’assessorato alla Salute della Regione Siciliana, è il cardiologo Gaetano Satullo, delegato regionale Sici-Gise.

Saranno un centinaio gli esperti provenienti da ogni parte dell’Isola che si alterneranno nell’arco delle due giornate di lavori, illustrando casi clinici e soffermandosi sulle novità terapeutiche. Si parlerà di interventistica vascolare e di mitraclip, procedura mininvasiva per ripristinare la valvola mitrale senza ricorrere ai bisturi. Spazio anche alla Tavi, una tecnica che permette l’impianto della valvola aortica con approccio mininvasivo, senza fermare il cuore.

Il congresso sarà inaugurato da una tavola rotonda, venerdì 25 alle 16,30, durante la quale si affronteranno i problemi legati alla carenza di organici in emodinamica e in cardiologia e alla quasi assenza degli ambulatori dedicati per patologia a garanzia dei controlli periodici dei pazienti dimessi. Oltre a diversi professionisti della sanità, parteciperanno alla tavola rotonda alcuni direttori generali e sanitari delle aziende siciliane ed esponenti dell’assessorato regionale alla Salute.

Tra quest’ultimi, Ferdinando Croce, capo della segreteria tecnica dell’assessore della Salute, che concluderà i lavori con la relazione “L’azione dell’assessorato per gli organici e per la sostenibilità degli ambulatori dedicati per patologia in cardiologia”.

Parteciperanno, inoltre, il dirigente generale del Dipartimento Attività sanitarie e Osservatorio epidemiologico, Maria Letizia Di Liberti; il dirigente generale del Dipartimento per la Pianificazione strategica, Mario La Rocca, e Giovanni De Luca, dirigente dell’Unità operativa “Sicurezza dei pazienti e Hta” del dipartimento Attività sanitarie e Osservatorio epidemiologico.

La cardiologia interventistica siciliana è tra le più avanzate in Italia – afferma Gaetano Satullo – . In Sicilia può effettuarsi qualunque atto diagnostico e interventistico sia a carico delle coronarie che a carico delle altre arterie e di alcune strutture del cuore. La potenzialità delle strutture assorbe il fabbisogno regionale. Ulteriori progressi e miglioramenti degli esiti a distanza sono resi difficoltosi dalla grave carenza degli organici già segnalata dall’assessorato alla Salute; la carenza di organici incide anche sull’attività di controlli periodici almeno dei pazienti a rischio medio-alto, attività necessaria per migliorare gli esiti a distanza”.

Per ulteriori aggiornamenti sul mondo della sanità vai su: www.sanitainsicilia.it

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.