Salute: a Palermo si celebra la "Giornata Mondiale dell'Anatomia Umana" :ilSicilia.it
Palermo

PREVISTO ANCHE UN TOUR INTERATTIVO

Salute: a Palermo si celebra la “Giornata Mondiale dell’Anatomia Umana”

di
12 Ottobre 2019

Si celebra martedì 15 ottobre 2019 la “Giornata Mondiale dell’ anatomia Umana”, nella ricorrenza che ha avuto origine nel 1564, anno della morte di Andrea Vesalio, considerato il “padre” dell’Anatomia e della Medicina Sperimentale moderna.

L’Istituto di Anatomia dell’Università degli Studi di Palermo ha organizzato un open day dal titolo “Alla scoperta dei misteri del Corpo Umano”. Durante tutta la giornata, dalle ore 8 alle ore 20, l’Istituto – sito al Policlinico “P. Giaccone” – sarà aperto al pubblico.

I visitatori saranno guidati lungo un itinerario che ripercorre i cinque secoli di storia dell’istituzione anatomica palermitana (fondata da Giovanni Filippo Ingrassia, allievo del Vesalio) e – con l’ausilio di modelli anatomici e di software di anatomia virtuale – potranno avere spiegazioni su come è fatto il corpo umano.

Inoltre – precisa il professore ordinario di Anatomia umana Francesco Cappello –  potranno visitare i nostri laboratori e avere informazioni sulle attività di ricerca che conduciamo. La conoscenza dell’Anatomia Umana aiuta anche a fare chiarezza tra cosa è Scienza e cosa è pseudoscienza e a sbugiardare le fake news che circolano oggigiorno sui social networks“.

Presso il nostro Istituto – evidenzia l’anatomista Francesco Cappello – è attiva una delle più moderne sale fra quelle destinate alle dissezioni anatomiche, e da poco l’Università di Palermo ha attivato un programma di donazione dei corpi alla scienza. Lo scopo di questa giornata è anche quello di informare, chi fosse interessato, dell’opportunità di poter donare il proprio corpo alla ricerca scientifica“.

La giornata mondiale dell’Anatomia Umana è stata proclamata dalla IFAA, ovvero dalla federazione internazionale che riunisce tutte le associazioni scientifiche di anatomisti a livello mondiale, riunitasi a Londra lo scorso mese di agosto al fine di aumentare la consapevolezza dell’importanza della professione di anatomista, ricercatore che studia la composizione del corpo umano a livello macroscopico, microscopico, ultrastrutturale e molecolare e descrive fenomeni complessi come il differenziamento cellulare, l’omeostasi tissutale e il rimodellamento degli organi, ai fini di fornire utili elementi per la comprensione dei meccanismi che portano all’insorgenza delle malattie dell’uomo.

L’anatomista – conclude Francesco Cappello -, è anche un professionista dell’insegnamento dell’Anatomia umana che viene impartito, con modalità differenti, a studenti di numerosissimi corsi di laurea (oltre 20 a Palermo, per un totale di 1.500 studenti ogni anno): diventare Anatomista non è semplice, richiede un lungo periodo formativo e professionalizzante; ma dà alla fine la soddisfazione di poter dialogare e interagire attivamente con tutti gli specialisti delle varie branche del sapere biomedico e bioingegneristico, offrendo competenza e conoscenze sullo studio del corpo umano“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin