Salvini arriva in Sicilia, tutti gli appuntamenti del leader della Lega :ilSicilia.it

Le tappe previste per il 25 e il 26 aprile

Salvini arriva in Sicilia, tutti gli appuntamenti del leader della Lega

di
23 Aprile 2019

Il 25 aprile non sarò a sfilare qua o là, fazzoletti rossi, fazzoletti verdi, neri, gialli e bianchi. Vado a Corleone a sostenere le forze dell’ordine nel cuore della Sicilia“. Festa di Liberazione, sì: ma dalla mafia. Il ministro dell’Interno e leader della Lega Matteo Salvini arriva nell’Isola il 25 e il 26 aprile. Prima tappa della due giorni sarà il Comune di Corleone, luogo simbolicamente scelto da Salvini per testimoniare il proprio impegno contro Cosa nostra e il sostegno alle forze dell’ordine.

Dopo questa prima tappa istituzionale, inizierà il tour di Salvini a sostegno dei candidati della Lega o sostenuti dal Carroccio alle elezioni amministrative nei comuni siciliani del 9 giungo. Il 25 aprile, dunque, Salvini a Monreale (alle 16.15, in piazza Guglielmo II), dove la Lega schiera per la corsa alla carica di primo cittadino un suo uomo, Giuseppe Romanotto.

Alle 18, il ministro sarà a Bagheria, dove è candidato alla carica di sindaco Gino Di Stefano, sostenuto anche dal Carroccio. Dunque Salvini si dirigerà verso Caltanissetta, dove alle 21.15, in corso Umberto I è previsto il comizio a sostegno del candidato sindaco della Lega Oscar Aiello.

Il 26 aprile il ministro dell’Interno sarà a Motta Sant’Anastasia per tirare la volata ad Anastasio Carrà, sindaco uscente sostenuto da un’unica lista alla quale ha aderito anche la Lega. Tappa, poi, a Gela, per sostenere Giuseppe Spata. Infine, ultimo appuntamento siciliano per Salvini alle 21, a Mazara del Vallo, in via Sansone, per il comizio con il candidato sindaco leghista Giorgio Randazzo.

LEGGI ANCHE:

Salvini il 25 aprile a Corleone per inaugurare il nuovo commissariato di polizia

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.