Salvini: "Scafisti e mafiosi stessa schifezza. Pronto decreto per 200 assunzioni Agenzia beni confiscati" :ilSicilia.it

Intervistato dal quotidiano Il Mattino

Salvini: “Scafisti e mafiosi stessa schifezza. Pronto decreto per 200 assunzioni Agenzia beni confiscati”

28 Luglio 2018

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini annuncia interventi urgenti per il Sud e le Isole sul tema della lotta alla mafia. In particolare, l’inasprimento delle norme sulla gestione dei beni confiscati.

“Il primo provvedimento che prederemo, la prossima settimana in Consiglio dei ministri, è il decreto per rafforzare l’Agenzia dei Beni confiscati. Saranno assunte 200 persone con l’obiettivo di aumentare ancora l’organico entro fine anno. La mafia oggi si aggredisce soprattutto togliendole il patrimonio. Ora ci sono 70-80 persone che gestiscono 15 mila beni. Non ce la fanno. Triplicheremo le forze in termini di uomini e di soldi. Cambieremo anche alcune norme che permetteranno una gestione più manageriale”. Così, in un’intervista a Il Mattino, il leader della Lega, secondo cui: “Alcuni beni che marciscono e non servono a nessuno allora dovranno essere venduti.

Salvini, tornando sul rapporto tra scafisti e mafie, sottolinea: “Per me scafisti e mafiosi sono la stessa schifezza”. Il loro legame, secondo il ministro, “è assolutamente dimostrato. Il traffico di immigrati clandestini serve a comprare droga e armi”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona