22 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.11
Agrigento

130 i figuranti coinvolti

Sambuca di Sicilia: la storia dell’antica Zabut tra i vicoli saraceni

17 Agosto 2017

Da stasera  e fino a sabato 19 agosto Sambuca di Sicilia ospiterà le “Feste Saracene”.

Tra i vicoli del quartiere Saraceno del Borgo dei Borghi si svolgerà ogni sera, a partire dalle 20,30, la storia dell’antica Zabut, fondata intorno all’830 dall’emiro Al Zabut, fino alla cacciata degli arabi avvenuta nel tredicesimo secolo.

Alla rievocazione storica, curata dal regista Rocco Chinnici, prenderanno parte centotrenta figuranti, in gran parte abitanti del borgo, che vestiranno i panni degli antichi saraceni.

L’iniziativa, promossa dall’amministrazione comunale, si avvale anche della collaborazione del gruppo medievale Regius.

Tutta la comunità di Sambuca è coinvolta in questo evento – spiegano il sindaco Leo Ciaccio e l’assessore alla cultura Giuseppe Cacioppo – come già avvenuto due anni fa in occasione di I Art e in occasione delle ultime festività natalizie con il presepe vivente“.

Sabato 19 agosto a Sambuca si svolgeranno anche lo “Street Food Fest” e il “Festival della birra artigianale”.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.